Benevento-Trapani è l’anticipo della 15a giornata del Campionato di Serie B. Il Benevento è lanciatissimo verso la promozione in Serie A e non vuole concedere sconti a un Trapani in salute ma ancora in piena lotta salvezza.

Come stanno Benevento e Trapani

Il Benevento viaggia a ritmi da record: nell’era dei 3 punti a vittoria nessuna capolista ha mai avuto un distacco così ampio dalla seconda in classifica (+9). Merito soprattutto di una difesa super: solo 8 gol subiti (1 nelle ultime 5 partite), di cui 4 nella partita di Pescara. I sanniti hanno subito gol solo in 5 partite sulle 14 fin qui disputate. Nell’ultima giornata gli Stregoni si sono sbloccati anche in trasferta andando a vincere sul campo del Venezia. Col Trapani però servirà massima concentrazione.

Il Trapani, infatti, è reduce da 2 vittorie consecutive e 1 pareggio. Nell’ultima giornata di campionato i siciliani si sono sbloccati anche in casa battendo per 1-0 il Chievo con gol di Felice Evacuo. L’attaccante, grazie a questo gol, è diventato il marcatore più vecchio della storia dei Granata. I siciliani hanno finalmente abbandonato l’ultimo posto in classifica e sono ora a 4 punti dalla zona salvezza.

Gli Stregoni, ormai lanciati verso la Serie A, contano di sfatare un altro tabù: i campani, infatti, fino ad ora non sono riusciti a vincere contro nessuna delle neopromosse (0-0 a Pisa, 1-1 casalingo con l’Entella e 1-1 nel derby di Castellammare con la Juve Stabia).

Serie B Benevento
Il rigore parato da Montipò nella partita d’esordio del campionato tra Pisa e Benevento, finita 0-0
Photo Credits: pisanews.net

Probabili formazioni di Benevento-Trapani

L’idea di Pippo Inzaghi è quella di confermare l’albero di Natale delle ultime 2 vittoriose partite. Rientra Tuia che si accomoderà in panchina per far spazio ancora ad Antei insieme a Caldirola. Montipò in porta, i terzini saranno Maggio e Letizia. A centrocampo confermati Hetemaj, Schiattarella e Viola. Dubbi per i ruoli di trequartisti alle spalle dell’intoccabile Coda: due maglie per tre uomini, Sau, Improta e Kragl. Armenteros, al rientro tra i convocati, si accomoda in panchina.

Nel Trapani il dubbio è su Biabiany. Il calciatore francese è uscito malconcio durante la partita col Chievo ma è stato convocato per la sfida al Benevento. A meno di sorprese dell’ultimo minuto dovrebbe partire dalla panchina. Non convocati Jakimovski e Nzola. I Granata si schiereranno col 4-3-3, davanti a Carnesecchi ci saranno Del Prete, Fornasier, Scognamillo e Grillo. A centrocampo giocheranno Moscati, il francese Taugourdeau e Corapi in vantaggio su Luperini. In attacco confermati Evacuo e Pettinari; se non dovesse essere schierato Biabiany, Ferretti è in vantaggio su Tulli.

I calciatori del Trapani festeggiano dopo il gol-vittoria di Evacuo in Trapani-Chievo
Photo Credits: primapaginatrapani.it

I precedenti e gli ex

L’ultimo precedente tra le due formazioni risale alla stagione 2016-2017: il Trapani vinse entrambe le sfide (1-0 in casa con gol di Citro e 3-1 a Benevento con la doppietta di Coronado e le reti di Curiale e Ceravolo per gli Stregoni). A fine campionato, però, i campani festeggiarono la promozione in Serie A mentre i siciliani retrocessero in Lega Pro.

L’ex più importante della sfida è sicuramente l’attaccante del Trapani Evacuo. Il bomber napoletano è il primo marcatore della storia del Benevento con 62 gol ma ha anche segnato 4 reti contro i Sanniti. Gli altri ex della sfida sono Jakimovski (al Benevento nella stagione trionfale della promozione in A) e Corapi (6 mesi con gli Stregoni senza mai giocare).

L’arbitro di Benevento-Trapani sarà il signor Daniele Minelli, che ha già arbitrato il Benevento 6 volte, sempre in trasferta (3 vittorie 2 pareggi 1 sconfitta). Precedenti favorevoli per il Trapani: col signor Minelli, i siciliani hanno ottenuto 6 vittorie 3 pareggi e una sola sconfitta.

Dove vederla

Benevento-Trapani sarà trasmessa sulla piattaforma streaming DAZN e su RaiSport, canale 58 del Digitale Terrestre. Calcio d’inizio alle ore 21:00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA