Beppe Fiorello in “Penso che un sogno così” il tributo a Modugno l’11 gennaio su RaiUno

Beppe Fiorello è protagonista di “Penso che un sogno così“, serata dedicata a Domenico Modugno, in onda Lunedì 11 Gennaio, su RaiUno. Lo show, ideato da Beppe Fiorello, è ispirato allo spettacolo teatrale, adattato alla televisione con la regia di Duccio Forzano. Non è la prima volta che Beppe Fiorello si confronta con la figura di Domenico Modugno. nel 2013 ha interpretato il cantautore nella fiction “Volare – La grande storia di Domenico Modugno“.

Lo spettacolo è un viaggio nella vita di Beppe Fiorello, attraverso i ricordi della sua memoria. Al centro la sua famiglia e, in particolare, suo padre che “era un’artista: gli amici lo chiamavano per cantare, gli operai che costruivano la ferrovia ad Augusta lo pagavano per esibirsi”. Filo conduttore del viaggio è Domenico Modugno, con la sua vita e le sue canzoni. L’intreccio tra le due storie permette di toccare temi universali, come la famiglia, il lavoro, il progresso e l’immigrazione dei nonni.

Beppe Fiorello durante l'apertura della seconda serata del Festival di Sanremo 2013 - photocredits: televisionando Beppe Fiorello Modugno RaiUno
Beppe Fiorello durante l’apertura della seconda serata del Festival di Sanremo 2013 – photocredits: televisionando

Beppe Fiorello omaggia Modugno con lo show su RaiUno, un racconto personale con tanti amici in scena

Il racconto parte da lontano, da quando la vita di Beppe Fiorello si intrecciò con quella di Modugno. Accadde quando ascoltò per la prima volta una canzone di Modugno grazie “Ad un personaggio bizzarro del suo paese che volle regalarmi un suo disco”. Racconto che arriverà sino al momento in cui l’attore ha dovuto interpretare il cantautore pugliese.

Beppe Fiorello non è l’unico presente sul palco. Durante lo spettacolo si uniscono a lui Eleonora Abbagnato, Pierfrancesco Favino, Paola Turci, Serena Rossi e Francesca Chillemi. Essendo un viaggio nella vita di Beppe Fiorello, non poteva mancare suo fratello Rosario che appare in divisa, in omaggio al padre che era nella Guardia di Finanza.

In scena si eseguiranno canzoni, da quelle più note a quelle meno. La narrazione toccherà alcuni fatti importanti, come l’incontro di Modugno con Pier Paolo Pasolini. Ad accompagnare la narrazione, il corpo di ballo e due musicisti: Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma. In un momento in cui i cinema e i teatri sono chiusi, la televisione cerca di far vivere la magia dello spettacolo, seppur in assenza del pubblico in studio.

Alessia Avanzato

Seguici su

Facebook

Metropolitan Gossip&Tv

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA