Cronaca

Bidella senza Green Pass: a scuola arrivano i Carabinieri

Imperia. Il primo giorno di scuola una bidella si è presentata senza Green Pass, nonostante l’obbligo. Necessario l’intervento dei Carabinieri.

Nell’Istituto d’Istruzione Superiore Ruffini di Imperia, una collaboratrice scolastica si è scontrata con il dirigente. Nonostante l’obbligo la donna si è presentata al lavoro senza certificato verde. Il dirigente l’ha allontanata e ha avvertito la Polizia. Il secondo giorno la donna si è ripresentata, inscenando una protesta all’ingresso dell’Istituto. Si è ripetuta la stessa scena, ma questa volta sono intervenuti i Carabinieri.

Chi è la bidella allontanata dai Carabinieri

La protagonista della vicenda è una collaboratrice scolastica. Mercoledì la donna si è presentata a scuola sprovvista di Green Pass e il dirigente l’ha allontanata, imponendole la sospensione del lavoro e minacciando una sanzione pecuniaria. Il dirigente ha seguito la norma introdotta dal Governo in materia di contenimento del contagio da Covid 19. Mercoledì la donna è stata allontanata dalla Polizia e ieri sono intervenuti i Carabinieri.

“Non ho soldi per un tampone ogni 2 giorni”

La donna ha dichiarato a ImperiaPost che ha bisogno di lavorare per poter mantenere la sua famiglia. “Non posso permettermi di spendere ogni due giorni i soldi per fare il tampone. Mi presenterò a scuola tutti i giorni finché potrò per timbrare il cartellino e per dimostrare che sono disponibile a lavorare, ma non mi permettono di farlo”. La donna ha dichiarato di non volere fare il vaccino sostenendo che è anticostituzionale.

Il dirigente scolastico ha ribattuto che la scuola non è il luogo adatto per combattere una normativa. “Lei può farci causa, poi si combatterà in tribunale. Che sia una normativa anticostituzionale lo dove dire il giudice e non lei, la normativa c’è e va applicata”.

Foto di ImperiaPost

Seguici su Facebook

Back to top button