Bollettino Coronavirus, in Italia rischio zona rosso scuro: ecco quali sono le regioni

Il nuovo bollettino Coronavirus per l’Italia segnala un calo di casi, difatti sono 8.561 i nuovi casi di Covid in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale, dall’inizio dell’emergenza, di 2.475.372. Le vittime salgono a 420, cifra che porta il numero complessivo ad 85.881. Ieri erano stati 11.629 i nuovi casi e 299 i decessi. I positivi in Italia sono 491.630, con un calo di 7.648 rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia sono invece 1.897.861 i pazienti dimessi o guariti, con un incremento nelle ultime 24 ore di 15.787. I tamponi effettuati sono 143.116 contro i 216.211 di ieri, per un tasso positivi/test che sale al 5,9%.

Salgono le terapie intensive: infatti sono 2.421 in totale, 21 in più di ieri. Aumentano anche i ricoveri ordinari, 21,424, 115 in più di ieri.

Quali sono le regioni che rischiano la zona rosso scuro?

Le regioni che potrebbero entrare in rosso scuro sono il Veneto, il Friuli Venezia-Giulia, l’Emilia Romagna e la provincia autonoma di Bolzano, la zona decretata dall’Ue, che comporta l’obbligo di test e quarantena per viaggiare nell’Unione, come spiegato dal commissario europeo alla Giustizia Didier Reynders, in conferenza stampa. Per passare alla zona rosso scuro occorre aver segnalato 500 contagi ogni 100mila abitanti. Se i dati venissero confermati, le regioni elencate passerebbero nella nuova zona ad alto rischio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA