Il derby emiliano non potrà contare sulla presenza di molti protagonisti. Il Bologna è alla ricerca di risultati importanti ma il rischio è quello di farsi distrarre dalle voci sempre più incombenti sullo svedese.

Il lunch match della dodicesima giornata tra Bologna e Parma ha tutta l’aria di essere uno snodo cruciale per la stagione dei rossoblu. Partita dalle grandi motivazioni che, tralasciando i pensieri di classifica e di mercato con il caso Ibra, assume un valore altissimo trattandosi di un derby. La carica emozionale per affrontare certe partite è presente nei rossoblu. I giocatori daranno il massimo per regalare i tre punti al proprio condottiero, Sinisa Mihajlovic, che ha concluso il terzo ciclo di terapia facendo ritorno a casa.

Ibra
PHOTO CREDIT: Lapresse
Rodrigo Palacio, capocannoniere dei felsinei con 3 reti

Bologna, la situazione

Il Bologna arriva da tre sconfitte consecutive e occupa la 12^ posizione in campionato con altrettanti punti. I felsinei hanno bisogno di un cambio di marcia vista la distanza di sole tre lunghezze dalla zona retrocessione. Buone,invece, le notizie che arrivano dai nazionali. Orsolini, all’esordio in azzurro, contro l’Armenia ha messo a referto un gol, un assist e un rigore procurato. L’ultimo rossoblu ad aver segnato alla prima partita in nazionale azzurra fu Marino Perani, nel 1966. Non male anche l’esordio in nazionale svedese di Mattias Svanberg, autore di una rete e di un’assist a John Guidetti nella vittoria per 3-0 sulle Isole Far Oer. Ci si aspetta un cambio di marcia da Nicola Sansone, ex della partita, sottotono in questo inizio di stagione.

Ibra
PHOTO CREDIT: Getty Images
Riccardo Orsolini, gol all’esordio in nazionale

Bologna, probabile formazione

Il Bologna si appresta ad affrontare il Parma in una situazione non proprio idilliaca. I rossoblu devono fare i conti con l’infermeria e con le decisioni del giudice sportivo. Gli infortuni di Destro e Santander, fuori per 3 settimane, mettono nelle grane l’allenatore serbo vista l’insufficienza di alternative a Rodrigo Palacio. In difesa si dovrà fare a meno di Dijks e degli squalificati Bani e Danilo ma buone notizie arrivano da Medel e Krejci, tornati in gruppo. Indisponibile Roberto Soriano

Bologna (4-2-3-1): Skorupski, Mbaye, Tomiyasu, Denswil, Krejci, Medel, Dzemaili(Poli), Orsolini, Svanberg, Sansone, Palacio

Il derby del 4-1

Bologna e Parma si sono incontrate per 43 volte. Pari le vittorie per le due squadre, con 12 successi a testa. Al Dall’ara il Bologna si è imposta 8 volte contro le 5 dei parmigiani. La scorsa stagione i padroni di casa vinsero in modo schiacciante con un 4-1 che aprì le porte per la meravigliosa salvezza ottenuta in rimonta dopo l’arrivo di Mihajlovic. Una partita decisa tutta nel secondo tempo grazie alle reti di giocatori determinanti nel girone di ritorno come Lyanco e Pulgar, ora rispettivamente in forza al Torino e alla Fiorentina, e di Orsolini, in crescita dopo il cambio di allenatore. Il Parma giocò in dieci gran parte del secondo tempo per l’espulsione di Bruno Alves, reo di aver strattonato Orsolini quando era ancora a terra. Gol della bandiera di Inglese, ma a fissare definitivamente il risultato finale fu l’autogol di Sierralta. Il Bologna così firmò la sesta vittoria consecutiva avvicinandosi sempre più all’obiettivo salvezza.

PHOTO CREDIT: Getty Images
Esultanza dei bolognesi nel derby della scorsa stagione

Calciomercato, le voci su Ibrahimovic ma non solo…

Negli ultimi giorni il nome di Zlatan Ibrahimovic non ha lasciato indifferenti i tifosi rossoblu. Cosa logica visto il valore dello svedese. La paura è che Ibra possa scegliere altre destinazioni interessanti sia per lui che per la famiglia, favorevole ad un ritorno in Italia ma a Milano, dove lo svedese ha casa. Di Vaio tre settimane fa è volato a Los Angeles per incontrarlo. Ibra verrebbe a Bologna per stare vicino all’amico Mihajlovic e si abbasserebbe lo stipendio a 2 milioni, troppi i 3-4 di Los Angeles per la società di Saputo. Verrà presa una decisione verso metà dicembre. Se non dovesse arrivare Ibrahimovic l’alternativa sarebbe Petagna.

PHOTO CREDIT: Getty Images
Ibrahimovic e Mihajlovic avversari in campo

Seguici Su:

Pagina Facebook

Per altri articoli sul calcio clicca qui