Bologna-Sassuolo, è la fiera del goal nel derby: 4-3 per i neroverdi

Derby bellissimo in Emilia-Romagna. Bologna-Sassuolo salgono sulla giostra del goal emozionando tutto il pubblico presente ed i telespettatori a casa. Vince 4-3 il Sassuolo e vola al secondo posto in classifica alle spalle del Milan. Il Bologna, invece, apre ufficialmente la sua crisi. I neroverdi, mai domi, sono riusciti a recuperare due reti, portandosi da 3-1 a 3-4. Una gara giocata a mille da entrambe le squadre che hanno animato una partita emozionante.

Serie-A-Bologna-Sassuolo-Getty-Image
Bologna-Sassuolo (Getty Images)

Bologna-Sassuolo: altalena di emozioni al “Dall’Ara”

Un saliscendi di emozioni nel lunch-match della domenica di Serie A. Il “derby emilianoBologna-Sassuolo non ha tradito le attese andando ben oltre le aspettative di tifosi ed appassionati di calcio. Una vera e propria fiera del goal offerta da due squadre che raramente hanno alzato il piede dall’acceleratore regalando agli spettatori un primo pomeriggio capace di riconciliare con l’universo calcistico italiano. La gara, sempre giocata a mille dalle due compagini, si è sbloccata al 9′ quando Soriano ha raccolto un grande assist al centro di Palacio. Non è durato nemmeno dieci minuti il vantaggio dei padroni di casa diretti da Sinisa Mihajlovic: Berardi, infatti, ha disegnato un arcobaleno perfetto al 18′ che ha sorpreso Skorupski. Al 39′ è ancora Soriano ad illuminare la scena, questa volta come assist-man, servendo un gran pallone per Svanberg che all’interno dell’area di rigore ha trafitto Consigli. Nel secondo tempo, il Bologna è andato addirittura sul 3-1 grazie alla rete di Orsolini (con annessa esultanza polemica) che ha rubato palla a Locatelli per poi battere l’estremo difensore polacco.

Sembrava tutto finito ma i ragazzi di Roberto De Zerbi sono risorti come l’araba fenice: Caputo prima serve il compagno Djuricic per il 2-3 e poi sfrutta in terzo tempo una svirgolata clamorosa di Palacio dagli sviluppi di calcio d’angolo. Il pareggio annebbia un po’ la vista ai padroni di casa ed i rossoblu, ispirati da un grande Berardi, trovano il clamoroso sorpasso sfruttando una carambola sfortunatissima in area di rigore “Felsinea“: l’ultimo tocco è del giapponese Tomiyasu. Grande vittoria del Sassuolo che sbanca il “Dall’Ara” ed apre la crisi del Bologna di Mihajlovic.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA