CalcioSport

Bologna, vittoria nel derby per rilanciarsi

Il Bologna dopo un inizio di campionato convincente (7 punti nelle prime 3), non è più riuscita a trovare continuità di risultati. Nelle ultime 5 partite ha totalizzato 4 punti, certo bisogna considerare anche chi si è trovata di fronte. La compagine rossoblù ha sfidato in ordine Lazio, Juventus, Sampdoria, Cagliari e Inter trovando la vittoria solo contro i Blucerchiati. Stasera sfida decisiva con il Sassuolo per capire quali potranno essere le aspirazioni della squadra di Mihajlović.

Il Bologna è chiamato ad affrontare uno dei tanti derby dell’Emilia-Romagna che si disputeranno durante il corso della Serie A: i rossoblu se la vedranno con il Sassuolo di De Zerbi che non passa certamente un buon momento stagionale. Ecco le ultime in casa felsinea.

Bologna: meriti di più!

Nelle ultime partite la squadra non ha raccolto tutto ciò che ha seminato. Sì, perché il Bologna ha raccolto pochi punti nelle ultime 5, ma in campo è sceso sempre con il giusto agonismo mettendo in difficoltà anche le big. Contro l’Inter ha perso in rimonta, ma specialmente nel primo tempo ha convinto. Contro la Juve è uscita a testa alta dallo Stadium. Il Bologna è squadra compatta che gioca anche per mister Siniša che ,nonostante stia affrontando la sua sfida personale (la più importante), non è mai mancato per la squadra e quando non poteva starci vicino fisicamente, per ovvi motivi, ha comunque mostrato sostegno ai suoi ragazzi.

Poli: uno dei migliori nella sfida contro l’Inter
Photo credit:Getty Images

I giocatori chiave

Il Bologna ha sicuramente tanti giocatori di esperienza a cui affidare la crescita della squadra. Uno fra questi è Poli che è stato fra i migliori nella sfida contro l’Inter, al suo fianco anche Svanberg è in crescita. Il classe 1999 si sta ritagliando uno spazio sempre più importante all’interno della rosa. Al Bologna serve soprattutto crescere nel reparto offensivo, la zona di campo dove c’è più qualità: Sansone, Soriano e Orsolini sulla trequarti sono un lusso che non tutte le squadre possono permettersi. In particolare i tifosi rossoblu aspettano il vero Orsolini che è un giocatore su cui la società punta molto visti i 15 milioni investiti per riscattarlo. L’uomo chiave però non può che essere Palacio. Il trentasettenne argentino corre per 90 minuti portando alla squadra quantità e qualità, mostrando un’intelligenza calcistica fuori dal comune. La sua valutazione difficilmente scende sotto la sufficienza.

Bologna: le assenze

Tanti sono i giocatori indisponibili. Uno su tutti è Tomiyasu, il terzino si era subito conquistato la titolarità e stava offrendo prestazioni convincenti, almeno fino al suo infortunio. Non sarà l’unico che non prenderà parte alla trasferta contro il Sassuolo, in infermeria ci sono Dijks, Destro, Soriano e Santander.

Bologna,Tomiyasu
Tomiyasu, una delle assenze in casa Bologna
Photo credit: bolognafc.it

La sfida con il Sassuolo: le scelte di Siniša

Mihajlovic senza Soriano a disposizione e con una difesa decimata è chiamato a fare delle scelte. Krejci e Mbaye saranno i terzini. Per quanto riguarda i centrali, Danilo è sicuro del posto, mentre Bani sfida Denswil. Sulla mediana ci saranno il rientrante Medel e Poli. È davanti la novità più importante, complice l’assenza di Soriano, ancora una volta ci sarà spazio per Svanberg (in vantaggio su Dzemaili) sulla trequarti insieme ad Orsolini e Sansone. Inevitabilmente davanti c’è Palacio pronto a caricarsi sulle spalle la squadra. Con Destro e Santander out potrebbe esserci un’altra occasione dalla panchina per Skov Olsen (al momento in svantaggio nel ballottaggio con Sansone).

Bologna, Palacio
Palacio l’uomo simbolo di questo Bologna
Photo credit: bolognafc.it

Probabili formazioni

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Toljan, Marlon, Romagna, Kryiakopoulos, Duncan, Magnanelli, Locatelli, Berardi, Caputo, Defrel

Bologna (4-2-3-1): Skorupski, Mbaye, Danilo, Bani, Krejci, Poli, Medel, Orsolini, Svanberg, Sansone, Palacio

Per altre notizie

Per altre notizie sul calcio

La nostra pagina Facebook

Adv

Related Articles

Back to top button