Attualità

Coronavirus: Bolsonaro licenzia il Ministro della salute

Luiz Henrique Mandetta, ex Ministro della salute è stato licenziato dopo settimane di divergenze insanabili con il presidente Bolsonaro sulla gestione dell’emergenza coronavirus.

Scontro sulla gestione della pandemia 

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha licenziando il Ministro della salute, Luiz Henrique Mandetta, dopo che i due si sono scontrati sulla gestione dell’emergenza coronavirus. “Ho appena ricevuto la notifica del mio licenziamento dal presidente Jair Bolsonaro -ha twittato Mandetta giovedì- vorrei ringraziarvi per l’opportunità che mi è stata data, per gestire il nostro servizio sanitario e per pianificare la nostra lotta contro l’epidemia di coronavirus.” Bolsonaro ha affermato che si è trattato di un “divorzio consensuale” e ha affermato che “So che la vita non ha prezzo. Ma l’economia e i posti di lavoro devono tornare alla normalità.” Il licenziamento di Mandetta è stato anticipato per settimane; Bolsonaro continua a minimizzare la pandemia da coronavirus e ha sollecitato più volte l’allentamento delle misure di distanziamento sociale mentre Mandetta difendeva tali politiche. L’appello pubblico di Bolsonaro per il Brasile era di tornare al lavoro e dopo il licenziamento di Mandetta, il presidente si è definito il protettore dei poveri. “Non possiamo fare del male ai più bisognosi -ha dichiarato pubblicamente- non hanno modo di stare a casa per molto tempo senza uscire a cercare il loro sostentamento.” Di tutt’altro avviso era Mandetta; “Non pensate che si possa sfuggire a un forte aumento dei casi di questa malattia – ha dichiarato durante il suo briefing finale di giovedì- Il sistema sanitario non è ancora pronto ad affrontare un rapido aumento dei casi” L’ex ministro era pronto a lasciare l’incarico dopo settimane di divergenze insanabili con il presidente Jair Bolsonaro sulla gestione dell’emergenza coronavirus. “Non abbiate paura -ha detto alla fine del suo intervento- La scienza è la luce ed è attraverso la scienza che troveremo una via d’uscita”.

Il nuovo Ministro della salute

Bolsonaro ha già presentato il suo nuovo Ministro della salute, Nelson Teich, oncologo, amministratore delegato di un gruppo di cliniche private e ora è partner di un servizio medico di consulenza. Teich ha dichiarato che il Brasile aveva bisogno di un programma di test completo per comprendere il coronavirus e ha garantito che non prenderà una decisione improvvisa sull’allontanamento sociale; ha dichiarato, inoltre, che il Brasile inizierà lentamente a riaprire. Intanto il Brasile è il paese dell’America latina con i numeri più alti, in termini assoluti, di persone infette e decedute.  I casi confermati sono saliti a più di 30.425 e 1.924 brasiliani sono morti. I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno suggerito che il Brasile rischia di avere più di 1,1 milioni di morti di Covid-19 se non si interviene per controllare la pandemia; 529.000 se solo gli anziani sono costretti a isolarsi; e 44.200 se si attuano misure drastiche.

Leggi tutta l’attualità



Back to top button