CalcioSport

Brasile-Venezuela 3-0, pronostici rispettati: cronaca, promossi e bocciati

Adv

Brasile-Venezuela, gara inaugurale della Copa America 2021, si chiude con la vittoria dei verdeoro, padroni incontrastati del campo per tutta la gara. Decisive le reti di Marquinos nel primo tempo, Neymar (su rigore) e Barbosa “Gabigol” nel secondo tempo. Questa la cronaca della gara, i promossi e i bocciati.

Il primo tempo di Brasile-Venezuela

Il primo brivido arriva all’8′ minuto, con Richarlison di testa, su azione di calcio d’nagolo, manca di un nulla lo specchio della porta venezuelana. Tre minuti più tardi Neymar, con una giocata delle sue, mette Richarlison davanti a Graterol, ma l’attaccante brasiliano manca il colpo del vantaggio. Un minuto dopo non è fortunato Militao, di testa, a un passo dalla porta avversaria.

Al 19′ Neymar si mette in proprio e dal limite dell’area avversaria cerca la porta difesa da Graterol, ma la sua conclusione è deviata in angolo dalla difesa avversaria. Un minuto dopo, il tentativo di Danilo dalla lunga distanza, trova prontissimo l’estremo difensore venezuelano. Al 23′ il Brasile passa. Marquinos sfrutta al meglio un pallone girato in area di testa da Richarlison. Due minuti dopo Richarlison va in gol, ma il giocatore non è convalidato per fuorigioco.

Alla mezz’ora Neymar, di destro, dall’interno dell’area avversaria, va vicino al raddoppio per i suoi. A cinque minuti dalla fine del primo tempo, il Venezuela si fa vivo in attacco con un colpo di testa di Casseres, ma Alisson fa ottima guardia.

Il secondo tempo di Brasile-Venezuela

Il leitmotiv dell’incontro non cambia nella ripresa, con i verdeoro costantemente in attacco e il Venezuela tutto dietro a difendersi. Al 49′ Neymar crossa in area, Richarlison ci prova di testa, ma la sfera vola troppo alta. Al 53′ il raddoppio potrebbe essere firmato da Neymar, ma per un nulla l’attaccante verde oro non trova l’impatto vincente con la sfera, dopo un’ottima giocata di Gabriel Jesus dalla destra.

È invece il 62′, quando Cumana, in modo forse un po’ troppo ingenuo, stende Danilo nella propria area. L’arbitro uruguayano Ostojich decide per il penalty, che Neymar trasforma nel raddoppio per il Brasile. A questo punto, sfruttando un calo fisiologico dei verdeoro, il Venezuela prova ad alzare il proprio baricentro, ma l’unico gol che si vede, è quello di Barbosa “Gabigol”, su assit di Neymar, all’89 minuto.

I Promossi

Neymar (Brasile): è di granlunga il migliore dei suoi. Dalla zona sinistra dell’attacco dei verdeoro, inventa giocate per i suoi compagni, porta vari pericoli alla porta di Graterol e il fatto che la sua rete arrivi “solo” dal dischetto del penalty, è cosa di poco conto. Ora Pelè è distante solo 10 reti…

Organizzazione difensiva (Venezuela): se il Venezuela evita una goleada in questo incontro contro il Brasile, lo deve essenzialmente alla sua organizzazione difensiva, “inventata”, gioco forza, in pochissime ore. Fra le tante cose che occorrerà migliorare in questa competizione, Peseiro può ritenere questo elemento della sua squadra, già di buon livello.

I Bocciati

Paquetà (Brasile): fra le varie cose che funzionano nel Brasile nella gara di esordio in questa Copa America, la sua prestazione non può essere compresa. Il giocatore ex-Milan, appare fin troppo avulso dal gioco dei compagni e il cambio lo porta in panchina alla fine del primo tempo, ne è la conferma più chiara. Vdremo come proseguirà in questa competizione.

Manovra offensiva (Venezuela): i tanti casi di Covid che hanno interessato la formazione di Peseiro, hanno sottratto alla nazionale venezuelana un numero sin troppo ampio di titolari, per attendersi qualcosa in più in fase di attacco. Se va applaudita la voglia di resistere con una valida fase difensiva, non si può evitare di criticare l’impalpabilità in quella d’attacco.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Sport Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Copa America 2021

(Photo credit: Confederação Brasileira de Futebol)

Link foto: https://www.facebook.com/CBF/photos/a.10150300537782640/10159462200337640/

Adv
Adv

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Adv
Back to top button