Calcio

Brescia-Cosenza 5-1, Inzaghi a punteggio pieno: i promossi e i bocciati

Brescia-Cosenza, nella seconda gara del campionato di Serie B, permette ai padroni di casa di toccare in classifica sei punti dopo due giornate, mentre i ragazzi di Zaffaroni restano a zero. Gara a senso unico per lunghi tratti. Così la cronaca, i promossi e i bocciati.

Il primo tempo di Brescia-Cosenza

Il buon inizio dei padroni di casa, è suggellato dall’insidioso colpo di testa operato da Leris su azione di calcio d’angolo al 4′ minuto, che Saracco, tuttavia, riesce a disinnescare in angolo con un colpo di reni per niente facile. Il Brescia rimane avanti e al 9′ minuto Jagiello, sfruttando una corta respinta di Saracco quanto mai inopportuna dopo un tiro da lontano di Pajac, porta in vantaggio i suoi.

Dopo una conclusione da fuori area di Bertagnoli respinta dal portiere dei rossoblu, al 14′ van de Looi, dal limite dell’area avversaria, trova un ottimo destro per il 2-0 del Brescia.È invece al 23′ che Leris, dalla corsia di destra, serve a mezza altezza dalla parte opposta Tramoni, che a buona posizione, colpisce troppo alto.

Il Cosenza alza la testa intorno al 39′, con Gori che mette al centro dell’area avversaria un pallone basso, che Sueva sfrutta per calciare in porta dalla corta distanza, ma ottima è l’opposizione di Joronen. Poco dopo Gori si mette in proprio e cerca la porta da fuori area, ma il portiere del Brescia devia in corner. La risposta dei padroni di casa è affidata a un paio di conclusioni di Tramoni e Leris, che trovano, tuttavia, Saracco pronto alla parata.

Il secondo tempo di Brescia-Cosenza

Si riprende a giocare con gli uomini di Inzaghi che sfiorano la rete per tre volte, con le conclusioni di Bertagnoli, Jagiello e la traversa colpita di testa da Tramoni. Al 57′, però, il Brescia riesce a calare il tris proprio con Tramoni, assistito nella circostanza da Leris. Sette minuti più tardi, Bajic va in rete sulla battuta di un corner, ma il giocatore è pescato in fuorigioco e la sua marcatura, non convalidata.

Il quarto gol della formazione lombarda, tuttavia, si materializza al 68′ e porta la firma di van de Looi, che dunque si intesta una buona doppietta. Ad alleggerire almeno in parte il risultato, il gol messo a segno da Gori, con l’aiuto della deviazione di Mateju, a un passo da Joronen incolpevole. A chiudere la gara, c’è un assist aereo di Palacio, che permette a Moreo di alzare la manita.

Brescia-Cosenza, dunque, va in archivio con la vittoria della squadra di Inzaghi, che può guardare con serenità alla prossima sfida di campionato, prevista per l’11 settembre in quel di Alessandria. Per il Cosenza, tanto lavoro da fare, prima di affrontare nella terza giornata il LR Vicenza.

I Promossi

Leris-van de Looi (Brescia): il primo agisce con continuità sulla trequarti destra, creando più di un grattacapo alla difesa cosentina. Prova anche la via del gol, ma non è fortunato. Prestazione davvero positiva la sua. Il secondo, invece, oltre a un ottimo contributo nella zona centrale del campo, firma una doppietta utilissima, per rendere la serata dolcissima per il Brescia.

Gori (Cosenza): nella brutta serata della squadra calabrese, Gabriele Gori, attaccante classe ’99 proprietà della Fiorentina, ma in prestito al Cosenza per questa stagione, riesce a inserirsi nel tabellino dei marcatori. Forse è poca cosa considerato il risultato finale, ma il gol e qualche buono spunto nel corso della gara, “salvano” il giocatore dall’insufficienza.

I Bocciati

Nessuno (Brescia): i ragazzi di Inzaghi sfoderano la prestazione che si attendeva, dominando il campo per gran parte della gara e con un risultato che lascia poche attenuanti agli avversari, si prendono i tre punti, anche nella seconda giornata della stagione. Meglio di così…

Organizzazione di gioco (Cosenza): al “Rigamonti”, la serata del Cosenza, diventa presto un incubo, con i padroni di casa davvero tali sul terreno di gioco. Incapaci di difendersi senza affanni, o di impegnare la retroguardia avversaria per la maggior parte del tempo, appare evidente che l’organizzazione di gioco dei rossoblu, sia al momento troppo carente. Chissà che il mercato non aiuti la squadra di Zaffaroni a cambiare rotta in fretta.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Serie B

(Photo credit: Brescia Calcio BSFC)

Link foto: https://www.facebook.com/BresciaCalcioBSFC/photos/a.10152029289087713/10159439536047713/

Adv

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?

Related Articles

Back to top button