Calcio

Calciomercato Atalanta, Lovato è l’ultimo dei “ragazzi terribili” di Gasperini

Obiettivo: migliorarsi ancora. E per farlo, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini dovrà andare a dama vincendo lo scudetto in Serie A oppure alzando la Coppa Italia dopo due sfortunate finali perse con Lazio e Juventus. I bergamaschi continuano a sondare il terreno delle trattative portando in nerazzurro altri tasselli nel mosaico che il tecnico di Grugliasco dovrà ridisegnare per il prossimo anno. Il calciomercato dell’Atalanta ha bloccato Matteo Lovato, mentre Sam Lammers è vicinissimo al Genoa.

Calciomercato Atalanta, Lovato arriva e dice addio Lammers

Un nuovo giovane da forgiare nella fucina dorata di Gian Piero Gasperini. L’Hellas Verona, dopo avergli regalato la titolarità, si separerà dal suo centrale difensivo che, nel corso della sua carriera, compirà un nuovo passo in avanti. Secondo quanto riportato da tuttoatalanta.com, sono previste per oggi le visite mediche del giocatore che, nei pensieri dei dirigenti, potrebbe diventare il nuovo fiore all’occhiello del reparto difensivo. Gli orobici, intanto, avrebbero accettato l’offerta del Genoa per Sam Lammers: secondo Sky Sport, l’attaccante andrà in prestito secco sotto alla Lanterna.

La carica di Freuler

Tornato dalla bella esperienza di Euro 2020, Remo Freuler ha rilasciato diverse dichiarazioni ai canali ufficiali dell’Atalanta. Ecco cosa ha detto:

“Le impressioni sono forti, sono arrivato qui sei anni e mezzo fa e sono cresciuto tanto come l’Atalanta. Sono emozionato di sapere che ho fatto quasi sette anni qui. Ci sono tanti momenti belli. All’inizio quando ci siamo qualificati in EL era straordinario, poi un gol alla Juve al 94esimo. Poi siamo arrivati in Champions, abbiamo vinto con il Valencia a Milano, posso dire tantissimi momenti”.

Passaggio su Euro 2020: “La Francia l’abbiamo battuta per l’Italia, tutto il mondo aveva paura e noi l’abbiamo eliminata per l’Italia che ha così avuto il cammino libero. Sono contento per i miei compagni, per loro è una cosa straordinaria, non tanti giocatori possono vivere questi momenti. Tutti lo sognano da bambino, vincere un Mondiale o un Europeo è tra le cose più grandi di tutti. L’Europeo mi ha lasciato un’impressione forte. Sono tornati i tifosi, era un altro calcio. A Baku eravamo davanti a diecimila persone, una cosa incredibile, voglio guardare in avanti e spero possano tornare i tifosi”. 

Obiettivi del prossimo anno: “Come ogni anno iniziamo da zero, le altre si stanno migliorando quindi diventa una stagione molto difficile. Molti hanno cambiato gli allenatori, anche tra le squadre che hanno fatto meglio negli ultimi anni, mi aspetto un anno molto difficile perché tutti si sono migliorati. Come negli anni precedenti abbiamo tre competizioni, la preparazione è molto dura ma dobbiamo farlo per tre competizioni. Lavoriamo per essere pronti sin da agosto”.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Foto da Facebook)

Adv
Adv
Back to top button