Calcio

Calciomercato Cagliari, interessa Zaza del Torino: trattativa possibile?

Sono ore di riflessioni in casa Cagliari a pochi giorni dalla sconfitta interna col Milan, la quinta consecutiva in campionato. Eusebio Di Francesco a Genova, contro i Grifoni di Davide Ballardini, si gioca tanto: un altro passo falso potrebbe avere ripercussioni importanti sulla sua posizione in panchina. La squadra è con lui, ma la posizione in classifica e le troppe sconfitte (dieci, il Cagliari è la seconda squadra che ha perso più incontri dopo il Crotone) non fanno dormire sonni tranquilli al tecnico pescarese. Intanto, dal calciomercato arriva l’ultima bomba: i sardi avrebbero messo nel mirino Simone Zaza, attaccante attualmente in forza al Torino. Davide Nicola ci punta, la trattativa è davvero possibile?

Cagliari, Zaza nel mirino: trattativa possibile?

Simone Zaza è l’ultima idea in casa Cagliari per rinforzare l’attacco. L’ex Juventus è un’altra vecchia conoscenza per Di Francesco che l’ha allenato ai tempi del Sassuolo. Dopo Duncan, dunque, in Sardegna potrebbe sbarcare un altro pupillo del tecnico di quel Sassuolo che giocò l’Europa League. La trattativa potrebbe decollare soprattutto perché il Torino, che da tempo segue Leonardo Pavoletti, potrebbe essere usato come pedina di scambio per arrivare al calciatore granata. Con buona pace di entrambe le parti, giocatori compresi: lo stesso Zaza al Torino non sta vivendo momenti felici ed una nuova sfida potrebbe rappresentare per lui un riscatto.

Simeone piace al West Ham, Schone non è tramontato

Dall’Inghilterra giungono voci di mercato riguardanti Giovanni Simeone: sul Cholito è forte l’interessamento del West Ham, che potrebbe presentare un’offerta già a gennaio per strappare il numero nove al Cagliari. Ma, se dovesse essere confermato lo scambio Pavoletti-Zaza, è assai improbabile che i sardi possano privarsi di un altro attaccante. Per quanto riguarda il centrocampo, inoltre, Sky Sport riporta la notizia del rifiuto di Lasse Schone di fronte ad un’offerta del Cagliari per un contratto di sei mesi: se al 34enne, in uscita dal Genoa, venisse messa nel piatto un’offerta di almeno un anno e mezzo, allora la trattiva potrebbe decollare: sarebbe una boccata d’ossigeno per il centrocampo rossoblu, al quale manca un regista e né MarinNainggolan sono considerati adatti a ricoprire quel ruolo.

GIOVANNI MASSAIU

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui

Back to top button