Calcio

Calciomercato Fiorentina, individuiati i rinforzi per gennaio

Trattative in continua evoluzione per la squadra viola reduce dal ritorno nelle coppe europee e purtroppo da alcune cessioni di giocatori importanti. La dirigenza della Fiorentina dovrà fare diversi acquisti se vorrà mantenere il posto in Europa e scalare le posizioni in campionato. Le indiscrezioni di mercato registrano interessi concreti sui nomi di Diego Demme e Adrien Tameze, ma sul taccuino se ne aggiungo diversi: ecco le ultime news riguardo il calciomercato della Fiorentina.

Calciomercato Fiorentina: Tameze, Demme e Boga sul taccuino

Calciomercato Fiorentina, individuiati i rinforzi per gennaio
Adrien Tameze (Photo credits: Hellas Verona FC).

Il primo nome in lista riconduce al profilo di Diego Demme. Il centrocampista tedesco, attualmente tesserato con il Napoli, è un equilibratore davanti la difesa di spessore e trovando poco spazio nell’undici titolare di Luciano Spalletti potrebbe optare per giocarsi le sue carte altrove. L’operazione sarebbe certamente realizzabile anche con la cessione di Sofyan Amrabat. Stessa situazione per Adrien Tameze, attualmente in forza all’Hellas Verona: un profilo con buone doti che potrebbe far bene alla causa di Italiano, per le fasce la dirigenza ha virato la propria attenzione su Jeremie Boga, anche se l’operazione con l’Atalanta si mostra abbastanza complessa.

Maleh e Zurkowski fra le possibili cessioni

Youssef Maleh è al centro di un vero e proprio match di calciomercato. Il centrocampista della Fiorentina è il protagonista di queste ultime ore: attorno al suo profilo, infatti, si sono fatte sotto Lecce ed Empoli, alla ricerca di un rinforzo dai piedi buoni e con grandi capacità di inserimento. Anche Szymon Zurkowski ha attirato l’attenzione, forte per lui è l’interesse mostrato dalla Salernitana_ i granata sono gli unici interessati all’acquisto a titolo definitivo, in un operazione che si aggirerebbe sui 5 milioni. Si cercano le giuste condizioni per chiudere al meglio queste possibili cessioni in modo da equilibrare le entrate e le uscite con un occhio sempre al bilancio.

FRANCESCO LA MANTIA

Seguici su Google News

Back to top button