Calcio

Calciomercato Torino, dopo Sanabria accelerata per Mandragora

Continua a faticare il Torino di Davide Nicola a trovare la vittoria. Il pari interno contro la Fiorentina è il terzo consecutivo, nonché il quarto nelle ultime cinque di campionato. Una squadra che ha sì ritrovato entusiasmo col cambio di guida tecnica, ma che ha ancora bisogno di aggiungere qualche tassello per il definitivo rilancio. È cosa fatta il passaggio in granata di Antonio Sanabria: si attendono firma e ufficialità per il paraguaiano, che arriva sulla base di 7 milioni più eventuali bonus legati ad un’eventuale cessione. Sanabria rappresenta il rinforzo tanto ricercato per l’attacco: il capitano Belotti ha ora la sua spalla. Ma soprattutto Sanabria ritrova Davide Nicola, suo mentore al Genoa. Adesso il nuovo obiettivo è Rolando Mandragora.

Torino, per Mandragora c’è ottimismo

Quasi sfumati ormai Lerager e Kurtic, il nome più caldo per il centrocampo è quello di Rolando Mandragora. Il giocatore attualmente è in prestito biennale dalla Juventus all’Udinese, ma per il trasferimento al Torino (che ha il sì del giocatore) c’è l’ok da parte dei cugini bianconeri. Resta da trovare l’accordo sulla formula, che dovrebbe prevedere un prestito per 18 mesi con obbligo di riscatto: i granata vogliono chiudere entro le prossime ore, sulla trattativa c’è un certo ottimismo.

Bonazzoli chiamato a decidere

L’arrivo di Sanabria chiude definitivamente le possibilità per Federico Bonazzoli di essere protagonista in maglia granata. Per il giovane è intesa totale col Crotone per il trasferimento in prestito, ma manca ancora l’ok del giocatore: la società dunque attende risposte dall’attaccante, per il quale la mancata convocazione di venerdì rappresenta un’ulteriore prova di esclusione dal progetto.

GIOVANNI MASSAIU

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui

Back to top button