Cinema

Cate Blanchett: un po’ di candeline e tanto talento

Cate Blanchett riecheggia come un mito dal fascino ed il talento eterno. Occhi glaciali, denti perfetti, una mandibola serrata e affascinante per non parlare del suo caschetto biondo miele e un look sempre ricercato.
Cate è amata non solo dai suoi fan ma anche dalle sue colleghe, grazie a grandi interpretazioni vissute sempre come se fossero la sua ultima perfomances. Attualmente è coinvolta in una serie tutta al femminile, Mrs America nei panni di Phyllis Schlafly.

Cate Blanchett: icona audace e inconsapevole

Guardando al volto e ai mille personaggi interpretati sin dal 1998 (anno in cui Cate Blanchett interpretò il suo primo film diretto da Shekar Kahpur, Elizabeth I), l’attrice deve molto al suo fisic du role. Sono poche infatti le donne che hanno un talento fisico ed espressivo che lascia spazio più ad una contemplazione trascendentale che alle parole.
Apparentemente donna algida, fredda, inarrivabile, misteriosa e riservata, la Blanchet è infatti l’esatto opposto. Mantiene in modo del tutto inconsapevole un aurea iconografica che ricorda attrici come Greta Carbo o Marlene Dietrich.

cate blanchett
Cate Blanchett insieme ai suoi colleghi Julia Riberts e Tom Cruise in onore di Giorgio Armani-photo credits: web

La sua vita: non tutti sanno che

Cate Blanchett ha origini per metà inglesi e francesi, ma è nata in Australia, a Melbourne nel 1969. E’ sposata da ben 18 anni ed ha 4 figli. La sua carriera nel mondo del cinema è debuttata dopo la sua comparsa in un film arabo sul pugilato durante un viaggio in Egitto.

Dopo il ruolo di Galadriel nella trilogia de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, riceve il primo Oscar grazie alla sua interpretazione in Aviator, di Martin Scorsese. Successivamente nel 2014 è la Migliore attrice in Blue Jasmine (Woody Allen). E’ stata candidata agli Oscar ben sette volte, ottenendo nel frattempo numerosi premi come la Coppa Volpi durante la Biennale di Venezia.

cate blanchett
Cate Blanchett in una scena del film Carol-photo credits: web

Una vita attiva anche dietro i riflettori

Cate Blanchett è una donna pragmatica ma estremamente solare e comica a suo modo.
Ha interpretato ruoli di donne forti, audaci, furbe, indipendenti, in grado di ordire piani e strategie per la loro rivalsa personale. Si è battuta molto per l’emancipazione della donna, anche nell’industria statunitense che non accetta di buon grado paghe analoghe a quelle degli attori al maschile e poi nella lotta contro il caso di Harvey Weinstein.

La nostra Mrs America è inoltre da sempre a difesa delle arti e di cause ambientali. Ha ricevuto persino una Laurea ad Honorem presso l’Università di Lettere e Filosofia di Sidney. Presso Sidney è co-direttore artistico del Sidney Theatre Company insieme al marito.
Cate è inoltre co-fondatrice della casa di produzione Dirty Films, mediante la quale ha prodotto Mrs America e che sta producendo anche la serie Stateless che documenta il sistema di immigrazione australiano.

Cate Blanchett
Cate Blanchett nei diversi ruoli per il manifesto di Julian Rosefeldt

Cate Blanchett non si ferma nemmeno in quarantena

Dopo Ocean’s 8, Il Mistero Della Casa del tempo e Che Fine Ha fatto Bernadette?, Cate è da poco entrata a far parte dell’imminente adattamento di Borderlands, film di Eli Roth. Diverse voci dal web chiariscono ben due nuovi ruoli: si unirà infatti a Jennifer Lawrence per Don’t Look Up for Netflix di Adam Mckay. Inoltre avrà un aparte nell’ultimo film di fantascienza apocalittica del regista James Gray (Ad Astra), Armageddon Time. All’inizio dell’anno, l’attrice aveva finito di girare il thriller di Guillermo del Toro Nightmare Alley” con Bradley Cooper, prima che la produzione venisse bloccata a causa della pandemia mondiale.
Cate sarà inoltre Presidente di Giuria di Concorso per Venezia 77!

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Silvia Pompi

Back to top button