Cesare Cremonini presenta la fidanzata Martina Margaret Maggiore

Il cantautore bolognese Cesare Cremonini ha trovato l’amore e lo condivide in sella alla sua vespa. Al suo fianco la fidanzata,  Martina Margaret Maggiore, studentessa riminese che ormai da un anno ha rubato il cuore del latin lover. La prima ed unica immagine social che li ritrae insieme è apparsa su Instagram qualche giorno fa, infrangendo i cuori di migliaia di italiane.

Poco o nulla si sa della nuova fidanzata di Cesare, Martina Margaret Maggiore, una studentessa dell’ateneo bolognese, lontana  dal mondo dello spettacolo. Una storia d’amore riservata, intima, che dura dal dicembre 2018, ma che soltanto adesso è divenuta pubblica, forse per scelta del cantante, mentre il profilo social di lei continua a rimanere privato. Dopo essere stati avvistati insieme, lo scorso luglio, ad un matrimonio, ora Cesare la porta con sé  allo stadio, a vedere la sua squadra del cuore, in giro per i colli bolognesi, sorridenti su un sidecar verde acqua.

Cesare Cremonini e Martina Margaret Maggiore - Photo Credit: IlMessaggero
Cesare Cremonini e Martina Margaret Maggiore – Photo Credit: IlMessaggero

Vieni a vedere perché

Dico sempre che non cerco amore, che preferisco badare a me, ma questa non è la verità, vieni a vedere perché” – Cesare Cremonini

Cesare e Martina al Dall'Ara - Photo Credit: radiodeejay
Cesare e Martina al Dall’Ara – Photo Credit: radiodeejay

Così cantava nel lontano 2002 il musicista emiliano in uno dei suoi testi più famosi, “Vieni a vedere perché”. Da allora soltanto una storia importante, la relazione con la collega Malika Ayane, finita nel 2010, e numerosi flirt mai usciti allo scoperto. Dopo un tour strepitoso negli stadi e un periodo difficile seguito alla morte del padre, avvenuta poco tempo fa, Cesare si prepara ad un nuovo sorprendente ciclo di live in giro per l’Italia e lo fa accanto a Martina, per la quale, finalmente, sembra provare il vero amore. D’altronde, tutto quel che abbiamo è un cuore.

L’immagine in copertina è di © Andrea Stevoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA