SBK

Chaz Davies, coach di Aruba: “SBK? Felice di aver scelto Ducati”

Non sarà stato certamente facile calarsi nel nuovo ruolo. Da motociclista e protagonista della Superbike a coach di chi ha incrociato in pista. Chaz Davies ha duellato con Alvaro Bautista, campione del mondo 2022 della SBK, e fu proprio Michael Rinaldi a togliergli il posto a Borgo Panigale nel 2021. Il gallese li ha ritrovati, entrambi, nel box di Aruba Ducati: diventato allenatore del team rosso dopo il ritiro, l’ex ducatista si è messo a disposizione dei due centauri portando il suo prezioso apporto in termini di consigli. È anche suo, in parte, il successo della scorsa stagione griffato dal corridore spagnolo. Ma come si vive in questa nuova veste? L’anglosassone ha risposto a questa domanda in una recente intervista.

Le dichiarazioni di Chaz Davies, coach di Aruba Ducati

Chaz Davies, coach di Aruba: "SBK? Felice di aver scelto Ducati"
(Credit foto – pagina Facebook del coach di Aruba Ducati)

Cambiare ruolo con due ex rivali? Non è stato difficile – ha detto Chaz Davies a Motorsport-Total.com – ma lo sarebbe stato per altre persone. Non è il mio carattere, io non ho nessun problema. Non sempre hai buoni rapporti col tuo compagno di squadra. Con Alvaro mi ero trovato bene, però in certi momenti c’è stata rivalità. Cerco di aiutare Michael fuori e dentro la pista e di supportarlo in determinate situazioni. Ho molta esperienza da cui attingereNon c’è molto che posso dire ad Alvaro, è mentalmente forte e concentrato. Ha già sperimentato ciò che ho vissuto io. Avevo parlato con BMW e c’erano persone entusiaste di questa cosa, altre meno. Le cose procedevano lentamente e non ho avuto buone sensazioni. Sapevo che non era la strada giusta e mi sono messo in contatto con Aruba e Ducati. Avevo dubbi su BMW e ciò mi ha convinto a rimanere nella famiglia Ducati“.

(Credit foto – pagina Facebook del coach di Aruba Ducati)

Seguici su Google News

Back to top button