Attualità

Chiara Ferragni, con Liliana Segre al Memoriale della Shoah

La senatrice a vita Liliana Segre accompagna l’influencer Chiara Ferragni nel luogo in cui fu deportata quasi 80 anni fa. Una visita al Memoriale della Shoah di Milano, resa nota solo ora sul profilo Instagram dell’imprenditrice lombarda.

Chiara Ferragni, con Liliana Segre per non dimenticare

Ferragni Segre - Milano Today
Photo Credits: Milano Today

Nel pomeriggio un post dell’influencer cremonese ha svelato una visita speciale al Memoriale della Shoah di Milano con la senatrice Liliana Segre. Un’occasione di memoria e sensibilizzazione che si spera possa aver toccato anche le nuove generazioni.

Non è del resto la prima volta che le due s’incontrano. La senatrice ha già conosciuto l’imprenditrice all’inizio del mese di giugno. La donna con queste parole aveva proposto alla creator digitale la visita al Memoriale:

Mi piacerebbe molto incontrarla e invitarla a visitare con me il Memoriale della Shoah. Il fatto che i ragazzi conoscano poco questo luogo e le storie che vi sono custodite, è il mio cruccio. Questo mi addolora, quando mi tocca ricordare che cosa ho vissuto io e cosa hanno vissuto milioni di ebrei, condannati per la sola colpa di essere nati. Se i giovani non arrivano, è stato tutto inutile? Se Chiara Ferragni venisse qui con me, molti adolescenti si interesserebbero a questo argomento e verrebbero qui a vedere quel che è successo a me e a tanti altri, fra cui i tanti che non sono mai tornati dal viaggio verso l’orrore.

Promessa Mantenuta. Ora, sicuramente la testimone ha fatto il suo massimo per dare anche alle nuove generazioni un’idea di cosa sia stata la deportazione ebraica. Un’operazione di sensibilizzazione essenziale, visto che con il passare del tempo sarà inevitabile la perdita di numerosi testimoni dei campi di concentramento.

Per questo è più che necessario parlare al maggior numero di persone possibili come il target da quasi 28 milioni di follower della Ferragni. Non è un caso infatti che la Segre sia molto popolare tra gli adolescenti, come dimostra la maggior parte dei ragazzi che alla Maturità ha scelto il tema legato al libro: “La sola colpa d’esser nati“.

SEGUICI SU GOOGLE NEWS !!!

Edoardo Baldoni

Adv

Related Articles

Back to top button