La stagione appena conclusa è stata altalenante ma soddisfacente per le ragazze del Club Italia CRAI.
Nonostante i risultati incostanti, le prestazioni della ragazze di Coach Massimo Bellano sono sempre state convincenti e in linea con la programmazione di inizio stagione.
I progressi compiuti hanno portato le ragazze al quinto della Regular Season, decretandone il proseguo nella Pool Salvezza.

Il Club Italia – Programmazione e progresso

È stata un’altra stagione in cui il Club Italia ha lanciato e fatto conoscere le proprie stelline.
La stagione al centro Pavesi è iniziata in due parti. Dopo una prima fase in cui le ragazze hanno ripreso la normale attività, le atlete impegnate al Mondiale Under18 si sono unite al resto del gruppo.
Una preparazione avvenuta a tappe, che non ha influito sulla tenuta e prontezza fisica delle azzurre. La stagione è partita secondo la dottrina della Federazione: la lunga programmazione del Club Italia, infatti, forma le proprie atlete per avviarle ai campionati professionistici.
Parlava così l’allenatore Massimo Bellano ad inizio stagione:

“Anche quest’anno – prosegue il tecnico federale – il nostro obiettivo non è legato alla classifica ma alla crescita delle ragazze sia dal punto di vista individuale che da quello di squadra. Nella prima frase della stagione l’obiettivo sarà sicuramente quello di trovare una buona quadratura dalla quale poi partire per sviluppare il gioco di squadra.”

La rosa è sembrata valida e tecnicamente efficiente per la categoria affrontata, con l’allenatore che è riuscito ad ottenere una buona crescita analitica. Ha variato spesso il sestetto, tenendo in considerazione tutte le ragazze presenti nel roster.
L’unica certa della titolarità era Alessia Populini, sempre presente nello start-six. Le sue compagne si sono dovute alternare partita dopo partita: ad inizio stagione, Monza sostituiva Pelloia al palleggio e, in diagonale, Kajalina la giovane Frosini. La batteria delle centrali era composta da Graziani, Kone, Linda Nwakalor e Marconato, Gardini affiancava Omoruyi tra le schiacciatrici. A quest’ultima utilizzata anche come libero a supporto dei Panetoni.

Le ragazze del Club Italia CRAI dopo una vittoria – Photo Credits: Lega Volley Femminile Official Site

I risultati: non sempre i progressi pagano

Estratte nel Girone A della serie cadetta, le azzurrine hanno inaugurato al meglio la stagione 2019/2020. L’esordio è stato vincente, un 3-1 ottenuto contro le sarde del Volley Hermaea Olbia che ha lanciato la squadra.
Nelle due giornate successive le prestazioni non mancano: si gioca in entrambe fino al tie-break. Il Primo perso contro le ragazze del Green Warriors Sassuolo, il secondo vinto contro il Cuore Di Mamma Cutrofiano. Quarta giornata e il sestetto federale va ancora a punti: vince a Marignano per 3-1 con una prestazione rassicurante.

Stagione più che positiva fin qui, ma le partite consecutive contro le due teste di serie riportano a terra le giovani azzurre. Le ragazze inciampano in un doppio 1-3 contro Volley Soverato e Pinerolo, e frenano un po’ il loro ritmo.
Il girone di ritorno si svolge sulla falsariga di quello di andata: accumulata una sconfitta in più contro Cutrofiano e due set persi in quel di Montale, la classifica inizia ad essere scomoda. Lo scontro diretto dell’ultima giornata perso al tie-break contro Martignacco spedisce le azzurrine nella Pool Salvezza, a -1 dal quarto post.

Ben posizionata nella Pool anche per i buoni risultati della Regular Season, le ragazze di Bellano non sono molto sicure in questa seconda fase.
L’esordio non è felice, perdono 3-0 in casa della P2P Smilers Baronissi, e nella giornata successiva battono nell’ennesimo tie-break l’Acqua&Sapone Roma Volley Club.
Con l’emergenza CoronaVirus incombente, alla quinta giornata di andata il Club Italia perde a porte chiuse a Macerta per 3-0.

Una stagione potenzialmente da dominatrici, alla quale mancava l’ultimo decisivo gradino per raggiungere maturità. Un’esperienza formativa per le ragazze del Club Italia, con una Federazione attenta che propone sfide di livello per le nostre future stelle.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA