InfoGeek

Come utilizzare Google Trends per la SEO

Avete sentito parlare di Google Trends ma non sapete proprio usarlo? Male! Questo strumento gratuito può essere utile nella scrittura del vostro sito web o per il lavoro di content copy. Ma dovete imparare ad usarlo efficacemente.

Che cos’è Google Trends?

Google Trends è un tool del gigante di Mountain View attraverso il quale è possibile scoprire le tendenze della rete. Questo strumento vi permette di valutare l’interesse degli utenti nei vari settori, scoprire che cosa ricercano e come sono orientati. Attraverso Google Trends è possibile scrivere copy sempre in linea con il mercato, infatti viene utilizzato anche in agenzia SEO Milano.

Disponibile anche in versione mobile (si chiama “GoTrends”), è lo strumento che chi scrive per mestiere deve saper sfruttare al massimo. Per quanto i trend siano ovviamente limitati alle visite su Google, bisogna riconoscere al motore di ricerca un uso massivo da parte degli utenti in rete, infatti intercetta più del 70% delle ricerche online.

Come si utilizza

Per entrare nell’esperienza di ricerca dei trend bisogna andare alla pagina web dedicata. Basta cercarla su Google e apparirà immediatamente. Dalla Home si può cercare un determinato argomento e scoprire le ricerche correlate ad esso, oppure scoprire le tendenze della giornata o quelle dell’ultimo anno per Paese.

Ad esempio in Italia al primo posto nel 2020 per parole c’è “coronavirus” e al secondo posto “Elezioni USA”, i grandi trend topic dell’anno passato.

Per ricercare per argomento scelto personalmente, basta digitarlo sull’apposita barra con la lente di ingrandimento e appariranno le query associate, gli argomenti correlati, l’interesse per regione del Paese di provenienza e l’interesse nel tempo. Si può inoltre delimitare il periodo entro il quale si vuole esplorare: 1 anno, ultimi 5 anni, dal 2004, ultim’ora, giorno, settimana, mese e trimestre.

Interrogando la piattaforma si hanno a disposizione una gran quantità di argomenti e informazioni, si può passare da una correlata all’altra e costruire un percorso di contenuto.

Che differenza c’è tra “termine di ricerca” e “argomento”?

Su Google Trends ci sono due possibilità per l’utente: verificare i trend tramite l’opzione termine di ricerca oppure tramite argomento. Nel primo caso i risultati si riferiranno esclusivamente alle query corrispondenti nella propria lingua. Ad esempio se ricerco “seo” e ho impostato la mia lingua, appariranno solo ricerche che corrispondono al mio Paese e perderò tanti suggerimenti che provengono dalle lingue straniere.

Invece, nel secondo caso la ricerca è più ampia, mostrerà tutti i termini che possono condividere lo stesso concetto in qualunque lingua.

Quando si effettua la scelta fra l’una e l’altra opzione bisogna prestare attenzione anche ai suggerimenti del riempimento automatico forniti da Google, perché indicano quali ricerche sono più in voga al momento.

Google Trends è sufficiente per fare SEO?

Assolutamente No. Google Trends può essere di supporto per la creazione di un articolo o per avere un’ispirazione ma non è minimamente sufficiente. Per realizzare una seo efficace e ottimale per il proprio sito è bene rivolgersi a professionisti, come Smart Web Seo, che possiedano tutti gli strumenti per testare la propria Audit SEO e costruire contenuti che facciano prendere il volo al sito.

Back to top button