Musica

Concerti ed eventi a rischio: davvero dobbiamo aspettare il prossimo anno?

Rispetto al problema del Coronavirus, che sta toccando tutti ora, il periodo di festival e concerti rischia di essere rimandato fino all’autunno del prossimo anno, questa la previsione di Zeke Emanuel, un esperto americano di gestione sanitaria. Il tutto è venuto fuori durante una tavola rotonda del New York Times.

“Riunioni più grandi – conferenze, concerti, eventi sportivi – quando la gente dice che riprogrammerà questa conferenza o una laurea per l’ottobre 2020, non ho idea di come possano pensare che sia una possibilità plausibile. Penso che quelle cose saranno le ultime a tornare. Al più presto, realisticamente stiamo parlando dell’autunno 2021.”

Concerto Photo Credit @Radio Bruno

Parlando di come potesse riaprire l’intera economia americana entro i prossimi mesi, il professore ha asserito di non essere “selvaggiamente ottimista”, poiché non sono state ancora introdotte politiche coerenti di protezione a livello nazionale.

“Il riavvio dell’economia deve essere fatto in più fasi e deve iniziare con un maggiore distanziamento fisico che consenta alle persone a basso rischio di tornare. E’ più ragionevole iniziare prima da alcuni tipi di luoghi di costruzione o produzione o uffici, in cui è possibile mantenere una distanza di sei piedi (poco meno di due metri, ndr).”

SEGUICI SU FACEBOOK

Back to top button