Cultura

CondiVisa. Teatri in movimento lungo l’acquedotto

CondiVisa - Togliatti mon amour di Carlotta Piraino - photo credits: web
CondiVisa – Togliatti mon amour di Carlotta Piraino – photo credits: web

Rubrica Stasera a teatro, parte la rassegna CondiVisa, di Teatro Studio Uno e Quarticciolo, insieme per promuovere le compagnie emergenti

Teatro Studio Uno e Teatro Biblioteca Quarticciolo proseguono la collaborazione nata tre anni fa e a partire da giovedì 15 ottobre quattro giovani compagnie saranno le protagoniste del progetto di valorizzazione del teatro dell’off romano, intitolato CondiVisa – Teatri in movimenti lungo l’acquedotto. Questo il calendario degli spettacoli delle compagnie, selezionate nella precedente stagione del Teatro Studio Uno

CondiVisa: anche con la lirica ci si può divertire

Si parte il 15 ottobre con la compagna “I tre barba” , composta da Lorenzo De Liberato, Alessio Esposito e Lorenzo Garufo e la rassegna “Pop-opera – In barba alla lirica” (realizzata con il contributo della Regione Lazio) dedicata alla riscoperta dell’opera lirica attraverso una proposta irriverente e popolare.

L’evento, gratuito e suddiviso in quattro giornate, che oltre agli spettacoli ospita al suo interno anche un laboratorio, vuole avvicinare spettatori di tutte le età alla Lirica attraverso una divertente trasposizione in prosa dei tre capolavori operistici: “Così fan tutte” di Mozart (il 15 ottobre), “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini (il 16) e “Rigoletto”di Verdi (il 17).

Un format di intrattenimento puro e goliardico che diventa una vera e propria parodia dell’opera lirica senza però svilirne mai la grandezza che la contraddistingue.

Togliatti mon amour, la solitudine degli uomini in cerca di lucciole

Il 21 e il 22 novembre, invece è in scena Togliatti mon amour di Carlotta Piraino e Furgonaro, che ne sono anche interpreti. Viale Palmiro Togliatti è la strada delle lucciole dei quartieri Roma est, presenti a tutte le ore del giorno e della notte. La Piraino, basandosi su un incontro con un loro cliente, porta all’attenzione l’universo delle periferie.

Insieme a lei in scena c’è proprio questo lui, il cliente, detto Furgonaro, che è una sorta di anonimato in presenza. Lo spettacolo diventa così un modo di raccontare la prostituzione dal punto di vista di chi ricorre al sesso a pagamento e un’ indagine sulla solitudine maschile.

Van Gogh, la gogna social e il suicidio

Mi manca Van Gogh” è lo spettacolo di e con Francesca Astrei, in calendario per il 24 novembre. E’ la storia vera di una giovane vittima della gogna sui social, di 22 anni, che si è tolta la vita nella casa di un’amica dopo che erano state diffuse online sue immagini hard, per mano di due ragazzi.

Cosa c’entra Van Gogh? La Astrei, creando un immaginario dagli scenari vangoghiani, racconta questa vittima, servendosi dell’arte del pittore olandese, anche lui morto suicida. Ogni suo quadro fa da sfondo a un capitolo della vicenda sovracitata. A raccontarlo una ironica ma mai offensiva guida turistica.

CondiVisa- la compagnia Nano Egidio - photo credits: web
CondiVisa- la compagnia Nano Egidio – photo credits: web

Luisa, uno sguardo oltralpe, la prima soap opera teatrale

Il 17 e il 18 dicembre è la volta della Compagnia Nano Egidio e dello spettacolo Luisa, uno sguardo oltralpe, soap opera moderna e contemporanea di e con Marco Ceccotti, Simona Oppedisano, Francesco Picciotti. La prima Teatro-Novela italiana con attori e pupazzi, uno sceneggiato teatrale che affronta temi come l’eterna lotta tra il serio e il faceto o le unioni incivili, attraverso il materiale comico più anarchico e surreale raccolto in oltre 10 anni di ricerca della Compagnia che si conferma come una delle realtà teatrali indipendenti più apprezzate della scena comica romana.

Orari degli spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 18. Per info: 06 69426 222, mail promozione@teatrobibliotecaquarticciolo.it

Gianluca Guidi, a sinistra e Giampiero Ingrassia - photo credits: web
Gianluca Guidi, a sinistra, e Giampiero Ingrassia – photo credits: web

Negli altri teatri…

alla Sala Umberto, Pirandello diventa Pulp

Alla Sala Umberto, dal 9 al 25 ottobre: Maurizio IV – Pirandello Pulp, di Edoardo Erba, diretto e interpretato da  Gianluca Guidi, insieme a Giampiero Ingrassia. Un regista deve mettere in scena Il gioco delle parti di Luigi Pirandello ma la sua squadra di tecnici delle luci non si presenta al lavoro. Nessuno, tranne un uomo di mezza età, svogliato, al quale deve spiegare tutto il lavoro ricominciando dall’inizio.

L’uomo comincia a contestare e contraddire ogni cosa per perdere tempo e lavorare meno, ma le proposte che fa sono interessanti e così, pian piano, il regista inizia ad esser diretto dalle idee innovative del suo dipendente. Ma il finale è noir. Orari: tutte le sere ore 21, domenica ore 17. Info sul sito salaumberto.com

Alessia Fabiani e Claudio Zalocchi - photo credits: web
Alessia Fabiani e Claudio Zalocchi – photo credits: web

Al Teatro degli Audaci, il gioco della seduzione in Una stanza al buio

Da mercoledì 7 a domenica 11 ottobre, al Teatro degli Audaci è di scena l’opera di Giuseppe Manfridi Una stanza al buio, per la regia di Francesco Branchetti, con Alessia Fabiani e Claudio Zalocchi. Una storia d’amore che nasce sullo sfondo di un delitto, nella garconniere di uno scapolo.

Lui, scultore e amministratore dello stabile, introverso e ansioso, lei misteriosa, intrigante e piena di sé. Davanti a loro una sagoma di gesso. Orari: da giovedì a sabato ore 21, domenica 11 ore 18. Per info: telefono 06 9437 6057.

a cura di Anna Cavallo

Back to top button