InfoGeek

Consulente SEO: l’importanza della sua figura all’interno di un’azienda

Adv

Sei alle prime armi con il tuo sito? Non sai cosa devi fare o come fare SEO? In questo articolo, grazie all’intervista al consulente ed esperto SEO Paolo Marzano, cercheremo di aiutarvi nella maniera più semplice e utile.

Il Dott. Paolo Marzano ci spiegherà in primis cosa è la SEO e come indicizzare al meglio il proprio sito

Cosa è la SEO?

SEO è quell’insieme di strategie e pratiche volte ad aumentare la visibilità di un sito internet migliorandone la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca, nei risultati non a pagamento, detti risultati “puri” o “organici“. S.E.O. è una sigla inglese (acronimo) che sta per Search Engine Optimization, tradotto letteralmente: “ottimizzazione per i motori di ricerca“.

Consulente SEO: l’importanza della sua figura all’interno di un’azienda

La SEO è tutto quell’insieme di tecniche attuabili per far si che un sito web diventi anzitutto “più trovabile” dai motori di ricerca.

L’obbiettivo principale di questa tecnica è ottenere visibilità in maniera organica, quindi non a pagamento.

Come abbiamo già detto le tecniche SEO possono essere divise in due grandi famiglie: la SEO on-site e la SEO off-site, vediamole più nel dettaglio.

SEO on-site

La SEO on-site coinvolge tutte quelle tecniche e ottimizzazioni che possono essere attuate all’interno di un sito web.

Queste tecniche vanno dalla ricerca delle parole chiave all’ottimizzazione delle prestazioni (i famosi core web vitals) fino ad arrivare alle tecniche più recenti come l’utilizzo dei dati strutturati che aiutano i motori di ricerca ad interpretare le informazioni presenti sul sito ad un più alto livello di astrazione.

SEO off-site

Potremmo definire la SEO off-site banalmente come “tutta la SEO che non è on-site”.

Cosa vuol dire?

Vuol dire che questa tecnica SEO è diametralmente opposta ma allo stesso tempo complementare alla SEO on-site.

Fra gli strumenti principali di questa tecnica di digital marketing è il caso di segnalare la tecnica principale: la link building.

La link building consiste nella creazione di contenuti e la loro pubblicazione su altri siti, possibilmente attinenti al sito target, con l’obbiettivo ultimo di inserire un link dofollow che punta al sito in questione.

In questo modo il sito che riceve il link guadagnerà autorità agli occhi dei motori di ricerca e questo avrà, almeno in linea teorica, un impatto sul posizionamento del sito che riceve il link.

Indicizzare un sito cosa significa e perché è diverso dal posizionamento?

Consulente SEO: l’importanza della sua figura all’interno di un’azienda

Indicizzare un sito significa fornire al motore di ricerca le corrette indicazioni affinché possa catalogare i suoi contenuti nel proprio database e restituirli, a seconda della rilevanza, agli utenti attraverso la SERP (Search Engine Page Results), ovvero la pagina dei risultati di un motore di ricerca. Se un sito non è indicizzato il suo contenuto è invisibile e non potrà comparire in nessuna posizione della SERP.

Indicizzare non significa ottimizzare, ma è comunque il passo preliminare per ogni possibile strategia SEO (Search Engine Optimitazion). Se immaginiamo la competizione per il miglior posizionamento come una corsa podistica, possiamo dire che l’indicizzazione è l’iscrizione alla gara, mentre la prima pagina della SERP significa la vittoria.

Come verificare che il sito è indicizzato su Google?

La procedura più semplice per controllare se il tuo sito è stato indicizzato da Google è quella di chiederlo allo stesso Big G, usando un operatore di ricerca avanzata. Digita la stringa site:iltuosito.it e controlla quali risultati restituisce la SERP. Se la pagina dei risultati è vuota, allora significa che il motore di ricerca non ha proceduto a indicizzare nessun contenuto e dovrai agire di conseguenza. N.B. La stessa procedura può essere applicata per le singole pagine, aventi URL identificativa, mediante l’operatore site:iltuosito.it/slug-singola-pagina-web.

Ancora più semplice è il controllo su Google Search Console, nota anche come Webmaster Tools, che fornisce gli strumenti per il monitoraggio e per la gestione di un sito web. Da Google Search Console → Indice → Copertura potrai ricavare informazioni sullo stato di indicizzazione del sito e individuare il numero di pagine valide, con avvisi e senza avvisi, che Google ha nel suo indice.

La SEO rappresenta un elemento chiave per la tua Azienda

La SEO rappresenta un elemento chiave per la tua Azienda, che può condurti al successo o decretare l’oblio della tua attività. Per comprendere come l’ottimizzazione sui motori di ricerca può concretamente aiutare la tua attività, ti proponiamo 3 punti, che corrispondono ai tre elementi cardine su cui fa leva la SEO stessa.

La SEO ti aiuta a:

  1. Trovare le parole chiave inerenti al tuo business. Conoscere le parole chiave più cercate dai tuoi potenziali clienti ti consente sia di ottimizzare il tuo sito web in base a tali evidenze, che di comprendere meglio il tuo target per attivare strategie di marketing a vari livelli.
  2. Aumentare la notorietà del tuo brand in Rete. Le attività di link baiting e link building consistono in una strategia SEO per acquisire link e citazioni su altri siti web. In questo modo, migliorano la presenza di un sito sui motori di ricerca e generano fiducia e autorevolezza del brand, in presenza di recensioni e giudizi positivi sulla qualità di prodotti e servizi resi al cliente.
  3. Aumentare il valore del brand. Amplificare il valore di un marchio è l’obiettivo di ogni titolare d’impresa. Si tratta di un obiettivo a lungo termine, che quando raggiunto, garantisce quel successo cui ogni imprenditore aspira. La SEO è forse l’unica strategia di marketing digitale in grado di assicurare risultati duraturi nel tempo, dal momento che quando un sito web riesce a posizionarsi tra le prime posizioni del motore di ricerca di solito vi resta per un tempo più o meno lungo, garantendo visibilità e contatti senza soluzione di continuità.

Related Articles

Back to top button