Cronaca

Un caso di Coronavirus in uno stabilimento di Ostia, positivi i sei inquilini

Test coronavirus- Fonte: pixabay.com

Si è verificato un caso di Coronavirus in uno stabilimento di Ostia. I dipendenti e i gestori sono tutti negativi, ma hanno l’obbligo di quarantena. Positivi anche i sei coinquilini del lavoratore che ha contratto il virus. I locali del lido saranno sanificati.

Il lido di Ostia coinvolto e l’indagine della Asl

La Asl Roma 3 ha ricevuto la segnalazione dopo il caso di Coronavirus nello stabilimento balneare “La Vela” di Ostia. Gli ispettori hanno ispezionato il locale dove lavora l’uomo e in via precauzionale il lido in questione ha deciso di chiudere sia il bar che il ristorante sul lungomare Amerigo Vespucci. Il dipendente è originario del Bangladesh e svolge la mansione di lavapiatti. Come dichiarato dalla Asl, nessuno dei dipendenti che hanno lavorato con il collega è risultato positivo, a differenza dei sei inquilini con i quali condivide appartamento. Si tratterebbe di un cluster familiare, tra conviventi, su cui sarà svolta un’indagine epidemiologica per risalire ad altri eventuali casi a rischio. L’assessore alla Salute Alessio D’Amato ha riferito che il dipendente del lido di Ostia avrebbe avuto la febbre dal 14 luglio, con successivi dolori muscolari. Ha lavorato presso lo stabilimento fino al 16 luglio. L’assessore dichiara grave la situazione, in quanto con febbre e sintomi gravi sarebbe stato necessario rimanere a casa e contattare un medico. “Non è possibile che si vada in giro o al lavoro. Comprendo le esigenze lavorative e di proseguire nelle proprie attività, ma il rischio è troppo elevato per la collettività” spiega l’assessore.

Leggi tutta la sezione Attualità di Metropolitan Magazine per ricevere news e aggiornamenti.

Back to top button