Formula 1

Coronavirus e Formula 1: le scuse di Chase Carey ai fan

 

Coronavirus Formula 1 – L’inizio di questa stagione 2020 di F1 è stata rimandata a seguito dell’epidemia di coronavirus che ha colpito tutto il mondo. Il primo GP di quest’anno in Australia è stato annullato, mentre le prossime due gara del Bahrein e del Vietnam sono state posticipate. Nessuno sa come e quando inizierà la stagione 2020 di F1 e questa mattina il CEO della F1 Chase Carey ha scritto una lettera di scuse rivolta a tutti i fan della F1.

Coronavirus e Formula 1- La lettera del CEO Chase Carey

In queste ore il CEO della F1, Chase Carey, ha pubblicato una lettera di scuse per quanto accaduto durante il GP d’Australia. La scelta tardiva ha destabilizzato molto tutti i membri dello staff (piloti, meccanici, ecc..) ma soprattutto i fan che sono rimasti per diverse ore in attesa dietro le transenne nella mattina di venerdì. La Formula 1 non ci fa di certo una bella figura, ma il CEO ha pubblicato questa lettera di scuse.

Coronavirus Formula 1
La lettera di scuse di Chase Carey ai fan – Photo Credit : F1 Official Twitter Account

Qui troviamo invece la traduzione del comunicato ufficiale di Chase Carey:

“Cari fan della F1,
Volevamo farvi sapere alcuni pensieri e prospettive della scorsa settimana mentre affrontiamo la pandemia di coronavirus.
Innanzitutto, la nostra priorità è la salute e la sicurezza dei fan, dei team e delle organizzazioni di Formula 1, nonché della società in generale.
Ci scusiamo con quei fan colpiti dalla cancellazione del GP d’Australia, così come del rinvio delle altre gare. In queste circostanze le decisioni vengono prese dalla Formula 1, dalla FIA e dai nostri promotori locali, e riteniamo che le misure prese siano state quelle giuste e necessarie. Vogliamo anche estendere i nostri pensieri a quelle persone già colpite dal virus, comprese le persone della famiglia di Formula 1.
Riconosciamo che tutti vogliono sapere cosa succederà alla Formula 1 nel 2020. Oggi non possiamo fornire risposte specifiche data la fluidità della situazione. Tuttavia, prevediamo di avviare la stagione del campionato 2020 non appena sarà sicuro farlo. Collaboriamo quotidianamente con esperti e funzionari mentre valutiamo come andare avanti nei prossimi mesi. Vi terremo aggiornati e ti forniremo i dettagli il prima possibile su Formula1.com.
Siamo grati per il vostro sostegno e comprensione e auguriamo a voi e alle vostre famiglie il meglio.
Cordiali saluti,
Chase Carey

Coronavirus e Formula 1 – Quando inizierà la F1?

Con l’annullamento del GP d’Australia, il GP del Bahrain e il GP del Vietnam, in programmazione rispettivamente il 22 marzo e il 5 aprile, sono stati posticipati a causa della continua diffusione globale del COVID-19. La FIA, il Circuito Internazionale del Bahrain e quello del Vietnam hanno deciso di rinviare entrambe le gare, al fine di garantire la salute e la sicurezza del personale del posto, di tutti i partecipanti al campionato di F1 e dei fan.

La domanda che tutti i fan della F1 si stanno chiedendo oggi è quando questa stagione di F1 inizierà. Come scritto nella lettera, Carey ha tenuto a precisare che il campionato “riprenderà” nel momento in cui sarà tutto sicuro. Data la situazione è impossibile dirlo con certezza, le prossime due gare in calendario sono il GP olandese e il GP spagnolo, in programmazione rispettivamente il 3 e il 10 maggio. Gli organizzatori di entrambe le gare hanno annunciato di essere in trattative con la Formula 1 e la FIA per capire se posticipare i GP oppure no.

In base alla diffusione e agli effetti del coronavirus, FIA e F1 hanno previsto un possibile inizio di campionato verso la fine di maggio, ma il forte aumento di casi in Europa negli ultimi giorni potrebbe posticipare ancor di più il tutto.

SEGUICI SU :

Back to top button