Calcio

Coronavirus, la Nazionale di calcio femminile resta bloccata in Portogallo

A causa dell’emergenza dettata dal Coronavirus, la Nazionale di calcio femminile rischia di rimanere bloccata in Portogallo dove stava disputanndo la Coppa Algarve. Il governo portoghese ha bloccato infatti il traffico aereo verso il nostro Paese.

Coronavirus, annullato il volo di ritorno della Nazionale femminile

L’emergenza Coronavirus continua ad avere ripercussioni sul mondo dello sport e del calcio in particolare. La Nazionale di calcio femminile, guidata da Milena Bertolini, si trova infatti bloccata in Portogallo, dove avrebbe dovuto disputare la finale della coppa Algarve contro la Germania, dopo aver brillantemente superato il Portogallo e la Nuova Zelanda nei precedenti incontri. Questo a causa del blocco al traffico aereo verso il nostro Paese reso operativo dal governo lusitano con un decreto promulgato nella mezzanotte odierna. Già ieri, di comune accordo con la Figc, le azzurre avevano rinunciato a disputare la finale del torneo contro la Germania che si sarebbe dovuta svolgere oggi, a partire dalle 19:45 italiane.

Questo il comunicato della Federazione rilasciato nella giornata di ieri:

La FIGC ha ritenuto prioritario garantire il rientro a casa di tutta la delegazione e ringrazia la federazione portoghese e la federazione tedesca per la collaborazione e la comprensione dimostrate in queste ore”

La Federcalcio si era subito adoperata organizzando un charter che avrebbe dovuto riportare le atlete in Patria stamattina, alle ore 9:00. La situazione, invece, si è evoluta come detto in precedenza. Ora non resta che trovare una soluzione che possa consentire il rimpatrio delle nostre atlete.

Le possibili soluzioni

Tra le possibili soluzioni, si sta facendo strada quella di permettere alle ragazze di fare scalo verso altri Paesi ancora non colpiti dall’emergenza, per poi permetterne il rientro in piena sicurezza. La Figc e le autorità italiane stanno mediando con la Federazione e il governo portoghese al fine di trovare una soluzione. Si attendono aggiornamenti.

Back to top button