Cronaca

Coronavirus: postazioni di controllo nei porti di Olbia e Civitavecchia

Dopo l’intervento del ministro per gli Affari regionali Boccia, Lazio e Sardegna raggiungono un accordo per la gestione dei nuovi casi. Numerosi tecnici sono al lavoro per installare postazioni Covid nei porti di Olbia e Civitavecchia.

Picco di contagi

Tra il 22 e il 23 agosto il Lazio ha raggiunto il record di positivi dall’inizio della pandemia, registrando ben 184 nuovi casi; di questi il 35% proviene dalla Sardegna. Nel drive-in del porto di Civitavecchia 600 turisti sbarcati dai traghetti sono stati sottoposti a tamponi solo nella giornata di ieri, mentre sull’isola sono stati scoperti altri tre positivi nell’Ogliastra: un giovane rientrato dalla Lombardia, un turista a Bari Sardo e una ragazza di Tortolì.

Fonte: flickr.com

L’accordo

Grazie alla mediazione del ministro Boccia, le due Regioni, dopo un iniziale scontro, hanno trovato una soluzione al problema: verranno realizzate delle postazioni Covid nei due porti di Olbia e Civitavecchia per effettuare tamponi all’imbarco. Al momento un gruppo di tecnici si è riunito per pianificare tale intervento, ispirandosi alle postazioni già presenti negli aeroporti e in altri porti italiani. Il progetto potrebbe diventare un modello da riproporre anche in altre regioni, come la Campania.

Non perderti le news del momento! Resta sempre aggiornato con Metropolitan Magazine!

Back to top button