Calcio

Coronavirus, la situazione in casa Salernitana

In piena emergenza Coronavirus, il calcio forse con un po’ di ritardo si è fermato. Stop alle partite fino al 4 aprile e stop provvisorio anche agli allenamenti. Le squadre di B però hanno deciso autonomamente quando riprendere le sedute. La Salernitana ha fissato quindi per oggi la ripresa degli allenamenti.

Gli allenamenti al tempo del Coronavirus

La società granata ha messo in ferie tutti i suoi dipendenti, compreso il personale degli store ufficiali, che resteranno chiusi fino al 23 marzo (anche se la data di apertura potrebbe ancora slittare di qualche giorno).

Oggi però, lo staff tecnico e i calciatori riprenderanno gli allenamenti a porte chiuse. Gli atleti saranno divisi in piccoli gruppi per non creare assembramenti e non ci saranno partite per evitare contatti ravvicinati. In attesa di un confronto tra Lega B e Assocalciatori, ogni squadra in serie B ha scelto una data in cui riprendere gli allenamenti.

La Salernitana ha imposto ai propri calciatori di non lasciare la città anche nel caso dovessero essere di nuovo sospesi tutti gli allenamenti fino a data da destinarsi. Gli atleti saranno, comunque, costantemente monitorati per controllare eventuali sintomi influenzali, come accaduto al mister Ventura alla vigilia dell’ultima partita giocata contro il Perugia. I calciatori che sceglieranno autonomamente di raggiungere i familiari in altre zone d’Italia non possono tornare a Salerno. In questo caso la società non esclude che ci possano essere seri provvedimenti.

La Salernitana prima e dopo il Coronavirus

Nell’ultima partita prima dello stop forzato per l’emergenza Coronavirus, la Salernitana è stata sconfitta nella trasferta di Perugia, giocata a porte chiuse, per 1-0 con gol di Mazzocchi nel primo tempo. Quella in terra umbra è stata con ogni probabilità la peggior partita disputata in campionato dai granata. Al momento la Salernitana si trova in settima posizione in classifica con 42 punti.

Nel caso si decidesse di non disputare le restanti partite del campionato e giocare direttamente i Playoff, i granata sarebbero impegnati nel primo turno degli spareggi in trasferta contro il Cittadella. La Lega, però, riunitasi ieri, ha fatto capire che si cercherà di concludere regolarmente il campionato, con conseguente spostamento degli Europei al 2021. La data ultima entro la quale riprendere il campionato è quella del 9 maggio. In questo caso la Salernitana dovrà ancora affrontare in casa Pisa, Cremonese, Juve Stabia, Cittadella, Empoli e Spezia, mentre in trasferta contro Entella, Ascoli, Crotone e Pordenone.

Calciomercato

In mancanza di calcio giocato ecco che riprendono puntuali le voci di calciomercato. Secondo il sito TuttoSalernitana.com la Salernitana avrebbe messo gli occhi sull’attaccante dell’Avellino Charpentier, attualmente infortunato. Il calciatore francese è in scadenza di contratto ed è richiesto da molte squadre cadette e di Lega Pro. Inoltre, il direttore sportivo dei campani Fabiani avrebbe bloccato per giugno l’attaccante del Catania Beleck, che ha militato anche nel Crotone, nel Watford e nell’Aek Atene.

Si valuta poi il rinnovo dei calciatori in scadenza a giugno 2020: Mantovani ed Heurtaux sono i due giocatori in scadenza a cui probabilmente verrà proposto il rinnovo del contratto. In dubbio la posizione di Kiyine, l’esterno marocchino potrebbe rimanere alla Lazio nella prossima stagione mentre molti degli altri calciatori in prestito dalla squadra capitolina potrebbero continuare la loro esperienza a Salerno.

Photo Credits: Francesco Pecoraro/Getty Images

Back to top button