Covid, ecco le 12 regioni a rischio zona rossa o arancione da lunedì

Oggi, venerdì 8 gennaio, il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà l’ordinanza che porterà le regioni nella zona rossa o arancione fino a lunedì 11, in attesa del Dpcm e/o del decreto legge della prossima settimana.

Le 12 regioni a rischio zona rossa o arancione

Le regioni che rischiano nuove restrizioni Covid sono dodici. A rischio anche la Sicilia, che negli ultimi giorni ha registrato un alto tasso di contagi. Ora si attende nel pomeriggio il report dell’Istituto Superiore di Sanità e del ministero. Nell’ultimo, relativo alla settimana del 21-27 dicembre, tre regioni registravano un Rt superiore all’1 e che quindi ora si collocherebbero in zona rossa o arancione: Calabria (1.09), Liguria (1.07) e Veneto (1.07). Potrebbero diventare arancioni anche la Basilicata (1.09), Lombardia (1) e Puglia (1). Ora rischiano anche l’Emilia-Romagna (0.98), il Friuli-Venezia Giulia (0.96) e le Marche (0.99). La Sardegna invece registrava un Rt pari a 0.78, ma era stata considerata a rischio non valutabile perché non aveva riferito i dati completi. Infine il Lazio, il cui Rt si trova per poco sotto l’1.

Le restrizioni Covid per il weekend

Tutta l’Italia intanto questo fine settimana sarà in zona arancione. Vietati gli spostamenti dal proprio comune di residenza, salvo quelli tra comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti e con una distanza dai confini non superiore ai 30 chilometri. I bar e i ristoranti saranno chiusi, mentre i negozi rimarranno aperti. Possibili gli spostamenti all’interno del proprio comune per visite a parenti e amici, ma lo si potrà fare una sola volta al giorno e in massimo due persone, oltre ai minori di 14 anni.

Resta aggiornato su tutta l’Attualità di Metropolitan Magazine, e segui la pagina Facebook.

Martina Maria Mancini

© RIPRODUZIONE RISERVATA