Il portoghese è partito per rispondere alla chiamata della sua Nazionale interrompendo, momentaneamente, la sua vita torinese. Forse, se pensiamo alle polemiche dovute alla sostituzione di Maurizio Sarri durante Juventus-Milan, è un bene.

Arriva nel miglior momento possibile per Cristiano Ronaldo il ritiro con le nazionali. Due sostituzioni consecutive, rispettivamente contro Lokomotiv e Milan, per il portoghese che gli hanno causato un po di “mal di pancia”. Specie nell’ultima contro il Milan, sostituito al 55 del secondo tempo, CR7 è andato diretto negli spogliatoi, e ha lasciato lo stadio prima del fischio finale.

Un atteggiamento poco gradito sia dalla dirigenza che dai compagni di squadra, specialmente dai senatori. Per questo Ronaldo, sarebbe pronto a scusarsi per il gesto poco rispettoso. D’altronde una reazione del genere è poco incline ad un personaggio che da sempre riveste il ruolo di leader carismatico dello spogliatoio.

Cristiano aveva già lasciato segnali distensivi con un post su Instagram qualche ora dopo il fischio finale.

Maurizio Sarri aveva già stemperato le polemiche nel post partita, facendo riferimento a qualche problemino fisico del portoghese:

NON LO SO SE RONALDO SE NE ANDATO PRIMA DELLA FINE DELLA PARTITA, VA PERÒ RINGRAZIATO PERCHÉ’ SI E’ MESSO A DISPOSIZIONE. ALTRI NELLE SUE CONDIZIONI NON AVREBBERO GIOCATO. SE SI ARRABBIA PER LA SOSTITUZIONE NONOSTANTE LA VITTORIA MI FA MOLTO PIACERE, PERCHÉ SIGNIFICA CHE HA LA TESTA COINVOLTA E VUOLE DARE UNA MANO A TUTTI I COSTI. “

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo regala i tre punti segnando su calcio di rigore (Credit: The Star)

Nel frattempo Ronaldo è volato in Portogallo, dove con la sua nazionale affronterà la Lituania a Faro. Gara importante per la qualificazione ad Euro 2020, con l’Ucraina ormai lontanissima, i lusitani, campioni in carica devono guardarsi le spalle dalla Serbia. Cristiano Ronaldo, per stessa ammissione del CT Fernando Santos, sarà regolarmente in campo domani sera.

“In troppi amano inventare storie su di lui, ci sono milioni di calciatori ma certe chiacchiere le fanno solo su cristiano, il quale sta bene e giocherà, ed questo cio che ci interessa.”

CR7 a caccia del goal numero 96 con la maglia della sua nazionale, sarà dunque titolare domani, pronto a rispondere agli attacchi facendo parlare il campo.

Seguiteci su Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA