Calcio

Cristiano Ronaldo, solo e pensieroso: quale destino?

Uno dei giocatori migliori della storia del calcio. Lo dicono i numeri e anche le giocate profuse all’interno del rettangolo verde di gioco nel corso di una carriera lunghissima costellata da innumerevoli successi con club, nazionale portoghese e individuali. Il conto del tempo arriva, però, anche per i campioni assoluti e Cristiano Ronaldo non sfugge certamente a questa legge implacabile. Il lusitano è stato un grandissimo calciatore e attualmente potrebbe ancora dire la sua, nonostante la carta d’identità reciti (quasi) trentotto primavere. Il problema, in realtà, non arriva completamente dalla sua età: CR7 si sente ancora determinante e mal digerisce l’idea di essere messo in secondo piano dopo anni e anni vissuti da assoluto protagonista. Il suo atteggiamento, unito a prestazioni sportive che stanno via via scemando, potrebbero compromettere il suo finale di carriera. Il Manchester United lo ha messo ai margini, anche per le ultime dichiarazioni di fuoco del lusitano, e nel Portogallo non sembra essere ben visto dai suoi compagni di nazionale. Quale destino per l’ex numero uno del mondo?

Quale futuro per Cristiano Ronaldo? Il Manchester United è un capitolo che sembra, ormai, chiuso

Calciomercato Juventus - Cristiano Ronaldo
Pagina facebook ufficiale Cristiano Ronaldo

Le ultime dichiarazioni di Cristiano Ronaldo, pesantissime, contro il Manchester United e l’allenatore Erik ten Hag hanno scatenato un putiferio attorno alla figura del numero setto portoghese. Il club inglese medita sul suo licenziamento dopo la fine dei Mondiali in Qatar e diverse squadre potrebbero tentare di regalare l’ultima chance al fenomeno nato a Funchal. A costo zero (e con un ingaggio che dovrà per forza ridimensionarsi rispetto all’attuale percepito) potrebbe diventare un’occasione per tante squadre: Chelsea, Bayern Monaco e Sporting Lisbona o la MLS potrebbero essere la scelta giusta.

Per trovare un nuovo contratto vantaggioso, CR7 dovrà giocare bene il suo ultimo Mondiale da calciatore: nel Portogallo, però, il gruppo non sembra essere così felice della sua presenza. Solo e forse senza squadra nel prossimo futuro, la parabola del fenomeno lusitano sembra essere definitivamente in discesa. A meno di clamorose novità.

(Credit foto – Pagina Facebook JuventusMania)

Seguici su Google News

Back to top button