Il team action shooter Crucible, ovvero il primo videogioco di cui Amazon ne è stata l’artefice, fatica a trovare nuovi giocatori, se non addirittura ne sta perdendo, contribuendo ad abbassare l’interesse di un gioco lanciato neanche un mese fa.

Complice forse un’offerta già ampia per quanto riguarda giochi di questo genere, mettendoci anche l’arrivo imminente di giochi più attesi come Valorant, il titolo di Amazon non ha saputo convincere il pubblico, tanto che ha visto calare sensibilmente i suoi giocatori attivi su Steam.

Crucible non sfonda neanche su Twitch

Oltre ad un calo dei giocatori attivi sulla piattaforma di Valve, un altro indice del poco successo che ha riscosso il gioco lo offre Twitch. Sulla più famosa piattaforma di streaming, anch’essa della compagnia di Jeff Bezos, nonostante la massiva pubblicità, il gioco non riscuote il successo sperato.

Dopo alcune live pubblicizzate dagli stessi content creator, l’attività intorno al gioco è diminuita sempre di più. Il gioco è stato quindi relegato in basso alla classifica dei titoli più visti in live, anche dietro a giochi non proprio recenti, come per esempio Diablo 3.

Facendo un paragone, nel momento in cui si sta scrivendo, Overwatch registra più di 15.000 spettatori mentre Crucible poco più di 1500. È vero che il primo è sul mercato da più tempo e può avere avuto il modo di creare il suo pubblico, ma non bisogna dimenticare che Crucible è stato pubblicato appena il 21 maggio, un’interesse dunque scemato molto in fretta.

Concorrenza spietata

Probabilmente Crucible ha sofferto, oltre ad una qualità al di sotto delle aspettative dei giocatori, abituati ad un offerta corposa per quanto riguarda i free-to-play online, anche proprio una concorrenza agguerrita e costellata di giochi già affermata e consolidata ognuno con le proprie community di riferimento.

Seguici su Facebook Instagram!
Qui, tutti gli articoli di InfoNerd

© RIPRODUZIONE RISERVATA