Romanzo: i top 10 della letteratura romantica

Foto dell'autore

Di Stella Grillo

Febbraio si sa, è il mese dell’amore per eccellenza. San Valentino è la festa dedicata al sentimento più dolce e puro decantato da poeti e filosofi sin dalla notte dei tempi. Nonostante San Valentino sia trascorso da pochi giorni, ecco un breve elenco sul perché leggere dei pilastri della letteratura romantica d’autore e contemporanea. Che siano di autori nazionali o internazionali, che siano più o meno recenti, esistono dei classici della letteratura romantica che non si può non aver letto, in quanto veri e propri must…  Sia per gli appassionati di letteratura sia per i profani!

Tenera è la notte, Francis Scott Fitzgerald

Tenera è la notte è un romanzo pubblicato nel 1934 in cui la trama ruota, principalmente, attorno al personaggio di Rosemary Hoyt, lo psichiatra Dick e sua moglie. Rosemary, giovane ed inesperta resta abbagliata dallo sfarzo e dalla vita mondana in cui gli altri due personaggi sono incastonati nel susseguirsi delle pagine, oltre che dal modo di vivere della coppia stessa. Tuttavia, nonostante in un primo momento ne resti affascinata, scoprirà che spesso l’apparenza è illusoria e cela delle dietrologie e delle increspature ben diverse da ciò che appare. Tenera è la notte racconta di sentimenti appena sbocciati, sentimentale e struggente.

Orgoglio e pregiudizio, Jane Austen.

Il classico dei classici, romanzo immancabile in qualsiasi libreria, specie se si parla d’amore; opera del 1813, non propriamente contemporanea quindi, ma che continua a riscuotere successo ed a confermarsi un must della letteratura inglese proprio per la forte connotazione di attualità che conserva. Protagonista della trama è la famiglia Bennet,  la cui madre spera di veder sposate le figlie. La secondogenita  Elizabeth (Lizzie) farà conoscenza del taciturno e misterioso Mr. Darcy. Fra i due scoppierà  la passione ma anche gli equivoci ed il contrasto immancabili che porteranno alla scoperta, l’uno verso l’altro, dei due protagonisti

Jane Eyre, Charlotte Brontë

Protagonista è Jane, una giovane orfana cresciuta con rigore che diventa istitutrice dedicandosi alla formazione di Adele, figlia di un ricco nobile, Mr. Rochester. Rochester è un uomo schivo, ironico, a tratti misterioso e ambiguo. Tuttavia, rimane colpito ben presto dalla nobiltà d’animo e la purezza di Jane. Un romanzo che celebra l’amore sincero che irrompe senza preavviso tra due amanti nonostante la diversità sociale, ma anche l’emancipazione  e l’indipendenza femminile.

Calarsi nella natura e nel romanzo – Photo Credit: paroleacolori.com

Cime Tempestose, Emily Brontë

Altro classico intramontabile, narra un amore contrastato dalle regole sociali. Heathcliff, rimasto orfano, viene accolto dalla famiglia Earnshaw che abita la proprietà di Wuthering Hights. Fin da subito crea un legame speciale con Catherine, figlia degli Earnshaw, ma la differenza sociale obbliga la ragazza a sposare il ricco vicino di casa Edgar Linton. Heathcliff, ferito si allontana da Wuthering Hights, tornando tre anni più tardi da uomo abbiente con l’ intento di distruggere gli Earnshaw. Tema centrale del romanzo è proprio l’effetto distruttivo che la gelosia e la vendetta possono avere sugli individui. L’amore fra Heathcliff e Catherine non è connotato dalla dolcezza, ma dalla passione che li riporta sempre l’uno verso l’altro.

Madame Bovary, Gustave Flaubert

Classico della letteratura francese con tema fondamentale l’amore vero che va aspettato e cercato. Protagonista della storia è Emma, giovane donna sposata con un medico modesto, Charles Bovary, la quale ha costruito una vita ideale in base alle letture romantiche di cui si nutre, per sconfiggere il grigiore e la mediocrità in cui è costretta a vivere con il marito. Neanche trovare un amante che la aiuti a vivere come lei auspica nei suoi ideali, però, la salva da una depressione che la costringe ad una vita coniugale che la soffoca. Emma naufraga nelle sue stesse illusioni e nei suoi stessi sentimenti andando in contro ad un tragico destino.

Anna Karenina, Lev Tolstoj

Pilastro della letteratura russa oltre che mondiale. Al centro della narrazione, protagonista è Anna, giovane moglie dell’ufficiale Alexandrovic Karenin e l’altrettanto giovane ufficiale Aleksej Vronskji. Una storia che si basa su gelosia e ricatti: i ricatti del marito di Anna e la gelosia nei confronti della moglie di Vronskji, Kitty, daranno corpo ad una storia anche qui contrastata, porteranno Anna ad affrontare sfide interiori volte all’introspezione, combattendo per quello che per Anna sarà l’amore autentico. Testo essenziale da leggere che scandaglia i sentimenti e l’animo umano.

Romanzo d’amore, sentimenti fra le pagine d’autore – Photo Credit: si24.it

Piccolo mondo antico, Antonio Fogazzaro

Romanzo tipicamente risorgimentale dallo stile di lettura datato seppur scorrevole. Ambientato sulle sponde del Lago di Lugano il contesto storico, che farà da sfondo per tutta la narrazione, è la lotta del Lombardo-Veneto contro il dominio austriaco. Protagonisti anche qui un amore contrastato, le peripezie e gli ostacoli. ‘’Piccolo mondo antico’’ è la storia d’amore tra Franco Maironi giovane idealista di nobile origini, e Luisa Rigey, donna forte, razionale e fiera ma appartenete alla plebe, contrastato dalla Marchesa Orsola Maironi, nonna del giovane Franco. Allontanamenti, ricongiungimenti, morte, per quello che è un romanzo edulcolorato e malinconico ma da leggere immancabilmente.

La signora delle Camelie, Alexandre Dumas

Storia di un amore impossibile quello fra Marguerite e Armand. Lui, rampollo di una ricca famiglia si trova a Parigi per avviare la sua carriera di avvocato, quando, una sera, incontra Marguerite, cortigiana di lusso molto famosa. I due si scoprono innamorati, e Marguerite malata di tisi. Per la prima volta Marguerite si rende conto di amare sul serio un uomo ed usa l’amore per Armand per redimersi dalla sua vita dissoluta. Un libro che descrive il prezzo da pagare di una donna e delle decisioni sbagliate prese durante il corso di una vita allo sbaraglio, ma anche l’estremo coraggio nello scegliere di rinunciare alla propria felicità per colui che si ama.

L’amore ai tempi del colera, Gabriel Garcia Marquez

Romanzo fatto di attesa, intensità e devozione dove il protagonista ama per cinquant’anni, nonostante la lontananza, la donna di cui è innamorato. I protagonisti sono Florentino Ariza e Fermina Daza i quali consumano un rapporto prettamente platonico, fatto di lettere romantiche e sentimentalismi. L’influenza del padre di lei la spinge a lasciare Florentino per sposare il medico più famoso della città. Il protagonista precipita in una sconfinata disperazione. Le loro vite scorreranno parallelamente per anni ed in modi diversi ma nonostante le avversità il loro amore, alla fine, troverà pace.

I dolori del Giovane Werther, J.W Goethe

Romanzo epistolare narra di un amore tormentato ed impossibile. Werther, protagonista di questo romanzo giovanile di Goethe, si trasferisce in campagna per sistemare delle vicende familiari. Qui conosce Charlotte ( Lotte) e colpito dalla sua grazia se ne innamora, pur sapendo che la ragazza è promessa in sposa ad Albert. La consapevolezza di non poter amare Lotte, lo induce a stati di vera e propria impulsività. A seguito di un suo allontanamento dal villaggio, al ritorno apprende del matrimonio fra i due. Lotte gli propone di suggellare il loro rapporto attraverso un sentimento platonico di reciproca amicizia. Deluso e avvinto si ha un epilogo tragico per Werther il quale decide di togliersi la vita. Un romanzo d’ossessione, malinconia ed impotenza di vivere un sentimento.