Musica

David Bowie – “Brilliant Adventure (1992–2001)”, il nuovo box-set con sorpresa

La Parlophone lancia il quinto cofanetto dal 2015 di dischi di David Bowie. Il progetto è quello di ripercorrere la carriera del grandissimo artista, celebrandone i successi ma svelandone anche alcuni segreti. In “Brillian Adventure (1992-2001)” tutti i dischi di Bowie in questa fascia temporale. In aggiunta una sorpresa straordinaria: il così detto “album perduto” del duca Bianco, ‘Toy‘.

Il nuovo cofanetto di dischi di David Bowie: “Brilliant Adventure (1992–2001)”

È un omaggio al cantautore britannico da parte della Parlophone, etichetta discografica tedesca. Negli ultimi 6 anni quest’ultima ha prodotto altri 4 cofanetti (con l’ultimo uscito sono quindi 5) contenenti tutti gli album di David Bowie durante la propria carriera. Un excursus cronologico partito con ‘Five Years (1969–1973)‘, per poi continuare con ‘Who Can I Be Now? (1974–1976)‘, ‘A New Career in a New Town (1977–1982)‘ e ‘Loving the Alien (1983–1988)‘. Arriva adesso “Brilliant Adventure (1992–2001)” che celebrerà i successi ma anche i flow di Bowie durante l’arco temporale che va dal 1992 al 2001.

Nel cofanetto troviamo album come ‘Black Tie White Noise‘; il decisamente sottovalutato ‘The Buddha Of Suburbia‘; il concept ‘1.Outside‘ (primo dai tempi di ‘Diamond Dogs’); seguito ‘Earthling’ e insieme il meno raggiante ‘Hours‘, dove il cantautore si avvicinava ad una forma più pacata di canzone. In aggiunta “Brilliant Adventure (1992–2001)” presenta una registrazione integrale del live al BBC Radio Theatre del 2000 ed una compilation a titolo ‘Re: Call 5’, con vari edit di singoli e b-side.

Certamente la cosa che ha lasciato maggiormente scovolti i fan dal Duca Bianco è stata a presenza del così detto “album perduto“: “Toy“.

L’album perduto di Bowie: tutto quello che c’è da sapere su Toy

Toy è un album postumo del cantautore inglese registrato per uscire nel 2001 ma mai completato e rilasciato. Il disco conteneva alcuni dei suoi primi pezzi (compresi tra il 1964 e il 1971) e tre nuove canzoni. L’album trapelò su Internet nel 2011 ma con un ordine differente dei brani e da allora i fan di Bowie non aspettavano altro che poter ascoltare questo album. Nel settembre di quest’anno il Warner Music Group ha annunciato di aver ottenuto tutte le carte per il rilascio. Ed eccolo quindi arrivare in “Brilliant Adventure (1992–2001)“. Per questa pubblicazione è stata ripristinata inoltre la copertina pensata dall’autore.

Un’edizione deluxe separata sarà pubblicata il 7 gennaio 2022. 

Cristina Caputo

Seguici su

Facebook 

Instagram 

Twitter 

Adv
Adv
Adv
Back to top button