Cinema

Chi ha vinto i David di Donatello?

Finalmente, i David di Donatello. A condurre la cerimonia di premiazione, inizialmente fissata per il 3 aprile e trasmessa in diretta come di consueto su Rai Uno, Carlo Conti. Un’edizione a porte chiuse quella di quest’anno, decisione ovviamente dovuta alle disposizioni relative all’attuale emergenza sanitaria.
Ecco tutti i vincitori!

David di Donatello: tutti i vincitori

Miglior attrice non protagonista
La prima categoria ad essere premiata è quella della Miglior attrice non protagonista: il premio va a Valeria Golino, per l’interpretazione in 5 è il numero perfetto.

Valeria Golino ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attrice non protagonista - immagine web
Valeria Golino ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attrice non protagonista – immagine web

Miglior autore della fotografia
Ad aggiudicarsi il premio è Daniele Ciprì, per Il primo re.
Miglior sceneggiatura originale
Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella e Francesco Piccolo vincono il premio per la Migliore sceneggiatura originale per Il traditore.
Miglior scenografo
Il riconoscimento va a Dimitri Capuano, per Pinocchio.
Miglior truccatore
Dalia Colli e Mark Coulier vincono il David per Pinocchio.
Miglior attore non protagonista
Luigi Lo Cascio vince il riconoscimento per Il traditore.

Luigi Lo Cascio ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attore non protagonista - immagine web
Luigi Lo Cascio ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attore non protagonista – immagine web

Migliore musicista
L’Orchestra di Piazza Vittorio, alla sua prima candidatura, vince il premio per Il flauto magico di Piazza Vittorio.
Migliore sceneggiatura non originale
Maurizio Braucci e Pietro Marcello si sono aggiudicati il David per Martin Eden.
Miglior costumista
Massimo Cantini Parrini vince il premio come Miglior costumista per Pinocchio.
Miglior acconciatore
Ancora una volta il premio va a Pinocchio, con Francesco Pegoretti in qualità di Miglior acconciatore.
Miglior attore protagonista
Pierfrancesco Favino vince il David come Miglior attore protagonista per Il traditore.

Pierfrancesco Favino ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attore protagonista - immagine web
Pierfrancesco Favino ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attore protagonista – immagine web

Miglior attrice protagonista
Jasmine Trinca è la Miglior attrice protagonista della 65ª edizione dei David di Donatello, per La dea fortuna.

Jasmine Trinca ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attrice protagonista - immagine web
Jasmine Trinca ha vinto il David di Donatello 2020 come Miglior attrice protagonista – immagine web

Miglior canzone originale
Antonio Diodato, dopo aver vinto l’ultimo Festival di Sanremo, vince anche il riconoscimento per la Miglior canzone originale, per La dea fortuna.
Miglior documentario
Il premio va ad Agostino Ferrente, per Selfie.
Miglior regia
Uno dei David più ambiti: se lo aggiudica Marco Bellocchio, regista de Il traditore, nonché regista simbolo del grande cinema italiano.

Marco Bellocchio ha vinto il David di Donatello 2020 per la Miglior regia - immagine web
Marco Bellocchio ha vinto il David di Donatello 2020 per la Miglior regia – immagine web

Miglior produttore
Il premio viene vinto dalla produzione de Il primo re, nella persona di Matteo Rovere e Andrea Paris, per Groenlandia con Rai Cinema, Gapbusters e Roman Citizens.
Miglior montatore
Francesca Calvelli, per Il traditore, vince il secondo David della sua carriera.
Miglior regista esordiente
Phaim Bhuiyan è il Miglior regista esordiente di questa edizione dei premi, per il film Bangla.
Migliori effetti visivi
Theo Demiris e Rodolfo Migliari riescono a far vincere l’ennesima statuetta a Pinocchio.
Miglior suono
L’equipe tecnica dietro Il primo re fa vincere al film di Matteo Rovere un altro premio.
Miglior film straniero
Piera Detassis, Presidente e Direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi di David di Donatello, assegna il premio per il Miglior film straniero a Parasite.
Miglior film
La statuetta più ambita, assegnata sempre dalla Detassis, va a Il traditore di Marco Bellocchio.

Una scena tratta da "Il traditore", Miglior film di questa edizione dei David di Donatello - immagine web
Una scena tratta da “Il traditore”, Miglior film di questa edizione dei David di Donatello – immagine web

Tutti gli altri premi

Ma i David non finiscono qui. Ci sono state, infatti, prima della premiazione ufficiale, altre quattro assegnazioni.
Partiamo dal David dello spettatore, vinto da Il primo Natale, il film natalizio che vede protagonisti Ficarra e Picone. Il David speciale è andato invece a Franca Valeri, che si è aggiudicata il primo riconoscimento di tal genere di tutta la sua carriera. A Mio fratello rincorre i dinosauri è andato il David giovani, mentre il Miglior cortometraggio è stato Inverno di Giulio Mastromauro.

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Chiara Cozzi

Critica cinematografica per passione, scrittrice per vocazione.
Back to top button