Roma, firmata l’ordinanza sulla fase 2 dei negozi: aperture scaglionate in 3 fasce orarie

Fase 2 dei negozi di Roma, la sindaca Virginia Raggi firma l’ordinanza che sarà valida dal 18 maggio al 21 giugno. L’obiettivo è di ridurre le affluenze.

Le fasce orarie di apertura

Fase 2 dei negozi, Roma si prepara alla riapertura con l’ordinanza firmata dalla sindaca Virginia Raggi. Le attività riapriranno il 18 maggio, con esclusione di parrucchieri e centri estetici. Previste tre fasce orarie di apertura.

Nella fascia 1 (F1) sono compresi i negozi di vicinato (alimentari), i panificatori e laboratori alimentari. Presenti due sotto-fasce: apertura prevista entro le 8.00 e la chiusura entro le 15.00 (codice F1A), oppure apertura alle 8.00 e chiusura dopo le 19.00 (codice F1B).

La fascia 2 (F2) è riservata ai laboratori artigianali non alimentari e al noleggio di veicoli senza conducente. Orari di riapertura nell’intervallo 9.30-10.00, chiusure tra le 18.00 e le 19.00.

La fascia 3 (F3) comprende nuovamente i negozi di vicinato insieme alle medie e grandi strutture di vendita non alimentari. Sono dunque ammessi negozi di abbigliamento, calzature, librerie. Compresi anche parrucchieri ed estetisti (che riapriranno dal 1 giugno). L’orario di apertura è fissato nell’intervallo 11.00-11.30, con chiusura dopo le 19.00 ed entro le 21.30.

Le attività sono obbligate ad esporre il codice della fascia oraria scelta (F1A, F1B, F2, F3) più l’orario di esercizio. L’orario consentito per la domenica va dalle 8.30 alle 15.00, consentendo dunque la chiusura pomeridiana.

Il commento della Sindaca Raggi e dell’assessore al commercio

La sindaca Virginia Raggi, ha spiegato l’ordinanza: “L’obiettivo è quello di favorire la ripartenza delle attività. Bisognerà contemporaneamente garantire la sicurezza collettiva. Abbiamo quindi messo a punto tre fasce orarie diversificate per tipologia d’esercizio, dal lunedì al sabato, in modo da diluire la distribuzione dei flussi di persone sul territorio nel corso delle giornate”.

Anche l’assessore al commercio del comune di Roma, Carlo Cafarotti, è intervenuto sull’ordinanza: “Monitoreremo questo primo mese e poi studieremo i provvedimenti per il futuro. La chiusura pomeridiana domenicale è funzionale alla sanificazione di locali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA