Dell’Orco, il Pisa cerca il colpo dalla Serie A

Un Pisa senza infamia e senza lode in questa Serie B: imbattuto nelle ultime 5 gare con 4 pareggi ed una vittoria, i toscani devono cambiare qualcosa. I pareggi fanno guadagnare punti, ma non sono abbastanza per contendere i playoff. Il mercato potrebbe essere la soluzione, e si pensa già ad un giocatore dalla Serie A: Cristian Dell’Orco.

Dell’Orco, un jolly per D’Angelo

Cristian Dell’Orco è un giocatore che negli ultimi anni ha militato in Serie A. Classe ’94, per lui esperienze con Sassuolo, Empoli, Lecce ed ora con lo Spezia (in prestito dal Sassuolo), ma non ha mai trovato molto spazio. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello sport, il Pisa ha messo gli occhi su di lui e vorrebbe portarlo in Serie B per rafforzare la rosa. Dell’Orco è un terzino sinistro, ma all’occorrenza può essere schierato come difensore centrale o addirittura come esterno di centrocampo. Dotato di un’ottima struttura fisica e una buona base tecnica, nessuno di questi ruoli lo spaventa. Un jolly come lui farebbe molto comodo a D’Angelo, sia come sostituto per la fase difensiva che offensiva. 6 presenze con lo Spezia, con il Pisa Dell’Orco potrebbe trovare la continuità che in carriera gli è sempre mancata.

Cosa manca al Pisa?

Otto pareggi (di cui la metà nelle ultime 5 giornate), 4 vittorie ed altrettante sconfitte. Una 12esima posizione con 20 punti che può sia migliorare che peggiorare. Ma cosa manca al Pisa per fare il salto di qualità? D’Angelo ha messo insieme un’ottima squadra che sa stare in campo, ma ha un punto debole: la difesa. I nerazzurri hanno con l’Entella la peggior difesa del campionato. 29 gol subiti che di certo pesano sui risultati dei toscani. Dell’Orco come idea per la difesa, un giocatore che ha fatto esperienza di Serie A e B, potrebbe essere il tassello mancante per fare il salto di qualità. La squadra c’è e sta attraversando un buon periodo, che con un rinforzo in difesa potrebbe diventare ottimo.

Fabio Baccarini

Vieni a seguirci su Facebook

CREDIT FOTO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA