Grazie a Disney Plus è possibile fare i rewatch di tutti i film Disney che ci hanno accompagnato durante l’infanzia e che non ci stancheranno mai. Vi abbiamo già consigliato film a tema avventura e amicizia e a tema famiglia, oggi parliamo di 5 film di cui tutti si dimenticano.

Sono infatti tantissimi quei film Disney che tutti abbiamo visto almeno una volta ma di cui ci scordiamo l’esistenza al momento del rewatch. Questa lista è proprio per farvi riscoprire qualcosa di cui vi eravate completamente dimenticati.

“Dinosauri”

Dinosauri” è il 39esimo Classico Disney uscito nel 2000. Il film racconta l’avventura di Aladar, un iguanodonte adottato da una famiglia di lemuri. Aladar e la sua famiglia sopravvivono a una meteora e si mettono in viaggio per cercare una nuova casa. Durante quest’avventura si uniranno a un gruppo di dinosauri, inseguiti da dei terribili carnotauri. La particolarità di questo film è sicuramente la tecnica utilizzata, che è mista. I dinosauri sono, infatti, realizzati con tecnica 3D, mentre gli sfondi sono ripresi dal vivo.
Un film di cui in molti si scordano pensando ai cartoni animati della propria infanzia, ma che ai tempi fu apprezzatissimo sia dai fan che dalla critica.

Disney photo credit: web
“Dinosauri” – Photo credit: web

“Bolt: un eroe a quattro zampe”

Parliamo di un film più recente del precedente. “Bolt: un eroe a quattro zampe” è una pellicola animata del 2008 ed è classificato come 48esimo Classico Disney.
Realizzato completamente in CGI, il film racconta la storia di Bolt, un cagnolino bianco che, insieme alla sua padroncina Penny, è protagonista di una serie televisiva. Nella serie Bolt ha i superpoteri e li usa per proteggere la piccola Penny.
Un giorno si decide di girare una puntata in cui viene inscenato il rapimento di Penny. Il cane, credendo che il rapimento sia reale, fugge dagli studios e si mette alla ricerca della sua padroncina convinto di avere realmente i superpoteri.
Una pellicola che venne paragonata a “The Truman Show” dalla critica per la trama e che fu moderatamente apprezzata dal pubblico. Sicuramente un film da recuperare se non lo avete ancora visto.

Disney Photo credit: web
“Bolt: un eroe a quattro zampe” – Photo credit: web

“Il viaggio di Arlo”

Si torna a parlare di dinosauri, ma stavolta si parla di Disney Pixar. In questa pellicola del 2015 l’asteroide che avrebbe dovuto causare l’estinzione dei dinosauri in realtà manca la terra, permettendo a questi di continuare a vivere e di evolversi. In particolare ci racconta la storia di Arlo, un apatosauro che vive una vita contadina ed è spaventato da tutto. Per fargli prendere coraggio, il padre lo mette a guardia del silo del granturco, poiché un parassita divora le scorte. Il parassita si rivela in realtà essere un piccolo cavernicolo, che Arlo non ha però il coraggio di uccidere e libera.
Saputo del gesto del figlio, il padre lo costringe a intraprendere un viaggio per andare a cercare il piccolo cavernicolo.
Altro film di cui in molti si dimenticano, nonostante sia molto più recente dei due precedentemente citati.

Disney Photo credit: web
“Il viaggio di Arlo” – Photo credit: web

“A Bug’s Life: Megaminimondo”

Parliamo di nuovo di Disney Pixar con questa meravigliosa pellicola del 1998 diretta da John Lasseter. “A Bug’s Life” racconta la storia di Flik, una formica inventrice molto pasticciona. La colonia di formiche di cui fa parte Flik è sottomessa a uno sciame di cavallette con a capo lo spietato Hopper, al quale devono pagare un tributo in cibo ogni anno. Una delle invenzioni di Flik causa però la perdita di tutto il cibo raccolto e le formiche sono costrette a versare a Hopper il doppio dell’offerta in pochissimo tempo.
La formica non vuole però continuare a sottostare alle cavallette e, con il permesso della colonia, parte per cercare altri insetti che li aiuteranno a combatterle.
Una storia di avventura e di coraggio, che molti non hanno visto, ma che tutti dovrebbero recuperare.

Disney Photo credit: web
“A Bug’s Life” – Photo credit: web

“Il pianeta del tesoro”

Torniamo alla Disney con il 43esimo Classico del 2002 che ha emozionato chiunque l’abbia visto. Pellicola tratta dal romanzo di Stevenson ma riadattata in chiave fantascientifica.
Jim Hawkins è il protagonista della storia. Assieme alla madre gestisce una tavola calda ed è appassionato di storie di pirati fin da bambino.
Un sera alla taverna si presenta Billy Jones, un alieno che consegna al ragazzo un globo metallico con delle incisioni, ordinandogli di proteggerlo da un misterioso cyborg. Jim scoprirà che in realtà si tratta della mappa per raggiungere il Pianeta del tesoro, luogo di cui si parla in numerose leggende. Il Dottor Doppler, amico della madre di Jim, deciderà quindi di assoldare una nave per partire alla ricerca del pianeta e di portarsi dietro il ragazzo. Così comincerà la sua avventura.
Un cartone animato pieno di poesia e dalla colonna sonora meravigliosa, che fa piangere i più. Pellicola che spesso viene dimenticata, ma che dovremmo tutti ricordare come uno dei più bei film Disney di tutti i tempi.

Disney Photo credit: web
“Il Pianeta del tesoro” – Photo credit: web

Seguici su
InfoNerd
Instagram
Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA