Musica

Domenico Modugno | Mister “Volare”

Adv

Domenico Modugno nasce il 9 gennaio del 1928 a Polignano a Mare (Bari). Poeta, attore, regista oltrechè cantante è stato senza dubbio l’italiano più conosciuto all’estero con 60 milioni di dischi venduti.

Sanremo e i grandi successi

Inizialmente la sua vena fu prettamente cinematografica. Modugno infatti si trasferì a Roma per seguire il suo sogno, dove frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia ed inizia a lavorare al cinema e in teatro.La musica arrivò solo in un secondo momento, quasi per caso. Una ninna-nanna cantata nel film ‘Carica eroica’ di De Robertis (1953) fu il lasciapassare per la trasmissione radiofonica ‘Trampolino‘. Il successo arriva, comunque, con il Festival di Sanremo nel 1958 con ‘Nel blu dipinto di blu’, in coppia con Johnny Dorelli.

Quest’anno la canzone è stata celebrata al 70′ Festival di Sanremo in grande stile da Tiziano Ferro sul palco dell’Ariston e in via Matteotti sono state accese le luminarie dedicate alla canzone del grande Domenico Modugno. Vince ancora nella rassegna sanremese l’anno successivo con ‘Piove’, mentre nel 1960 arriva secondo con ‘Libero’ e nel 1962 arriva primo con ‘Addio addio’. La quarta vittoria è nel 1966 con ‘Dio, come ti amo’. Vince anche il Festival di Napoli con ‘Tu si’ ‘na cosa grande’ (1966).Tra gli altri successi “L’uomo in frac” e “Resta cu me”.

Domenico Modugno - Photo credit @Domenicomodugno.it
Domenico Modugno – Photo credit @Domenicomodugno.it

Cinema e Teatro

Intanto diventa anche attore di cinema e teatro, e tv. Fra le altre, le commedie ‘Rinaldo in campo’ (1961) e ‘Tommaso d’Amalfi’ (1963). In televisione le sue apparizioni più importanti sono in ‘Scaramouche’ (1965) e ne ‘Il marchese di Roccaverdina‘ (1972).  La sua carriera si interrompe purtroppo quando, nel 1984, durante la registrazione della trasmissione La luna nel pozzo in onda su Canale 5, viene colpito da un grave ictus. A Sanremo torna nel 1983 come ospite d’onore e poi nel 1989.

Photocredit@Domenicomodugno.it

Gli ultimi anni di Domenico Modugno

Nel 1986 Domenico Modugno si iscrisse al Partito Radicale e fu eletto deputato. Fu molto attivo nella battaglie civili, soprattutto quelle a favore dei più deboli.Nel 1989 si batté contro le condizioni disumane dei pazienti dell’ospedale psichiatrico di Agrigento, tenendo anche un concerto in loro favore “Concerto per non dimenticare”, che fu il primo dopo la malattia. Nel 1991 fu aggredito nuovamente dalla malattia. Ma nel 1993 incise il disco “Delfini” insieme a suo figlio Massimo. Morì a Lampedusa il 6 Agosto del 1994 nella sua casa al mare, lasciando un’eredità eterna all’Italia intera con il suo inno Nel blu dipinto di blu, considerata nel mondo un vero e proprio “Inno nazionale”.

Adv
Adv
Adv
Back to top button