Motori

DTM Budapest: Tripletta BMW in gara 2

Una gara drammatica che ha visto tre incidenti in pit-lane con conseguente bandiera rossa per pioggia. Alla ripartenza BMW in palla e Mercedes in grossa difficoltà. Vince Wittmann davanti a Glock ed Eng.

Una gara dal doppio volto Mercedes-BMW; partita sull’asciutto con i piloti Mercedes a fare l’andatura, ben presto le condizioni sono cambiate ed ha cominciato a piovere con la maggior parte dei piloti che ha deciso di mantenere le gomme slick.

Appena la pioggia ha cominciato ad incrementare Lucas Auer ha deciso di fare il cambio gomme ma in pit lane ha perso il controllo della sua C63 ed ha investito una coppia di marshal. Successivamente Edo Mortara e Bruno Spengler hanno avuto un incidente simile. Ambulanze in pit lane e gara sospesa. Queste le parole di uno degli addetti: “Uno dei marshal ha molte ferite alle gambe mentre le altre due persone hanno poche ferite. Nessuno dei feriti è in condizioni critiche e sono state trasportate in ospedale”.

Alla ripartenza la gara ha cambiato volto con i tre piloti Mercedes Wehrlein, Gary Paffett e Daniel Juncadella a guidare la corsa. Ma in condizioni da asciutto la Mercedes è apparsas in grosse difficoltà con lo stesso Paffett che ha perso terreno a causa di un contatto con Glock ed è finito nelle retrovie, chiudendo 18°. Al pit stop di Wehrlein e Juncadella, Nico Muller e Jamie Green si son trovati davanti ma dovevano ancora fermarsi. 

Classifica gara2

Quando tutti i piloti si erano fermati, Wittmann ha passato Eng per la leadership. Il due volte campione del mondo ha così vinto la prima gara del 2018 davanti a Glock ed Eng al suo secondo podio da rookie. Una tripletta insperata che rilancia Glock in testa al mondiale con 11 punti di vantaggio su Paffett. Un trionfo bavarese con 6 vetture in top ten e i soli Rockenfeller 4° e di Resta 5° a tenere alto l’onore in casa Audi e Mercedes. Lucas Auer che era partito in pole si è dovuto accontentare del 9°posto davanti a Edo Mortara.

Resta il rammarico in casa Mercedes ma davanti ad incidenti del genere non importa il risultato. A nome di tutta la redazione un grosso in bocca al lupo ai marshal coinvolti nell’incidente.

Questa la nuova classifica:

Classifica piloti

 

Back to top button