Motomondiale

Ducati, la via per il 2023 è (ipoteticamente) tracciata

La Nuvola Rossa sull’universo della MotoGP e della Superbike. Forte, persistente e in grado di ammantare tutto con il suo caldo cremisi. Il 2022 per la Ducati è stato eccezionale con le vittorie di Francesco Bagnaia e Alvaro Bautista che hanno riportato i numeri uno sulle moto di Borgo Panigale. Durante la presentazione ufficiale per il 2023, Gigi Dall’Igna, Paolo Ciabatti e Stefano Cecconi hanno tracciato la via del nuovo anno.

Ducati, le dichiarazioni di Ciabatti, Dall’Igna e Cecconi

gigi dall'igna ducati
(Photo Credit: motogp.com)

Amo le sfide, mi piace provare a vincerle – ha detto durante la presentazione di ieri Gigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati. Ripetersi è difficile, sono pochi i piloti che riescono a ripetersi. E’ complicata e difficile, ma a noi piace provare a vincerle e siamo qui per questo. Siamo campioni del mondo, ma dobbiamo essere modesti. Abbiamo introdotto tante novità tecniche in MotoGP, dovevamo rincorrere e ci prendevamo tanti rischi. Ci sono già tante novità sulla moto oggi, tante ne vedremo a Sepang nei test. Altre novità dovremo scartarle, fa parte del gioco“.

Il 2022 è stato un anno eccezionale, dal punto di vista sportivo – ha detto Paolo Ciabatti, direttore sportivo di Ducati . Siamo campioni del mondo, con numeri eccezionali. Bagnaia ha vinto 7 volte lo scorso anno, Bastianini ha vinto 4 GP. In Superbike Bautista ha vinto 16 gare, Rinaldi è stato 17 volte in Top-5. Abbiamo squadre fortissime, l’obiettivo è provare a ripeterci anche se non sarà facile“.

È stato un anno bello ma difficile – ha detto, infine, Stefano Cecconi, team principal di Team Ducati Aruba Racing che ha vinto lo scorso campionato di SBK . La voglia di ripetersi è tanta, sicuramente non sarà semplice“.

(Photo Credit: motogp.com)

Seguici su GOOGLE NEWS

Back to top button