Cinema

“È stata la mano di Dio”, il film di Sorrentino in corsa agli Oscar 2022

Il nuovo film di Paolo Sorrentino È stata la mano di Dio” concorrerà per essere incluso tra i 5 migliori film in lingua straniera agli Oscar 2022. La 94esima cerimonia degli Academy Awards si terrà a Los Angeles il prossimo 27 marzo.

Il nuovo film di Sorrentino in lizza per rappresentare l’Italia agli Oscar 2022

È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino potrebbe essere nella shortlist dei 5 film che l’Academy includerà nella categoria “International Feature Film Award”. L’edizione 2022 si terrà a marzo e l’ultimo lungometraggio del regista napoletano è in corsa per rappresentare l’Italia. Il film di Sorrentino è stato scelto tra 18 film italiani distribuiti tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2021, tra cui “Tre Piani” di Nanni Moretti, “La scuola cattolica” di Stefano Mordini, “Freaks out” di Gabriele Mainetti e “Il cattivo poeta” di Gianluca Jodice.

A votare la migliore pellicola è stata una Commissione istituita dall’ANICA su incarico della “Academy of Motion Picture Arts and Sciences” di Los Angeles. La commissione italiana era composta da undici membri, tra cui Alberto Barbera, Nicola Borrelli e Francesca Calvelli, alla presenza di un notaio. La selezione dei cinque migliori film stranieri che potranno ambire alla statuetta sarà resa nota l’8 febbraio 2022.

“È stata la mano di Dio”, trama e data di uscita

Già premiato a Venezia, “È stata la mano di Dio” racconta la storia di un ragazzo nella Napoli degli anni Ottanta. La sua vita e quella di tutta la città saranno costellate da gioie inattese, come l’arrivo della leggenda del calcio Diego Maradona. Nel film gioie e tragedie s’intrecciano, indicando al protagonista Fabietto la strada per il futuro.

Per girare la sua ultima opera, Sorrentino è tornato nella sua città natale per raccontare una storia personale a tratti autobiografica, fatta di famiglia, sport, cinema, amore e perdita, con un grande ruolo del destino. “È stata la mano di Dio” uscirà in cinema selezionati il 24 novembre 2021 e su Netflix il 15 dicembre. Con una possibile candidatura agli Oscar del prossimo anno, Sorrentino sogna di fare il bis dopo quello come miglior film in lingua straniera vinto nel 2014 con “La grande bellezza“.

Giulia Panella

Seguiteci su

Facebook
Instagram

Adv
Adv
Adv
Back to top button