Musica

Elvis’ Christmas Album, la rivoluzione rock di Natale!

Il calendario dell’avvento musicale di Metropolitan continua a svelarci delle interessanti chicche sulla musica prodotta per il periodo più romantico e suggestivo dell’anno. Per questo nuovo appuntamento parleremo di un intero album di Natale. Quella degli album a tema natalizio è una tradizione che non ha mai realmente preso piede nel nostro paese, sono davvero pochi i dischi italiani prodotti per l’occasione. È invece consuetudine consolidatissima negli Stati Uniti, ma anche in Canada e in Inghilterra. Dall’evergreen Michael Bublè ai superclassici di Mariah Carey e gli Wham… in realtà sono tantissimi gli artisti che ogni anno si cimentano nel genere!

Oggi parleremo dell’album di Natale più venduto di sempre: Elvis’ Christmas Album!

La copertina di Elvis' Christmas Album - Ph: rollingstone.it
La copertina di Elvis’ Christmas Album – Ph: rollingstone.it

La voce più sexy del rock canta il Natale… ma siete sicuri?

It sure won’t seem like Christmas
Until my baby’s here – Santa Bring My Baby Back (to Me)

Non era sicura la RCA di riuscire a persuadere il Re del Rock ad incidere un disco di Natale, ed in effetti lui stesso nutriva inizialmente non poche riserve a riguardo. The King era in piena rivoluzione musicale, condotta a suon di chitarre, ciuffi ribelli e bacino ondeggiante, creando scompiglio e imbarazzo nella bigotta e perbenista medioborghese società americana. Non ci si aspettava di certo di ascoltarlo cantare di notti stellate e annunciare soavemente l’arrivo di Santa Claus. Ma ancora una volta Elvis sparigliò le carte ed ebbe sicuramente il sapore della sorpresa la pubblicazione di Elvis’ Christmas Album nell’ottobre del ’57.

Il risultato fu un lavoro fra i più ispirati di Presley e il suo primo approccio ad una sorta di concept album. Le tracce totali erano 12, di cui 8 prettamente natalizie e 4 provenienti dal suo precedente album a tema religioso, testimone delle forti radici di Elvis affondate nel gospel. Per l’occasione furono scritti due inediti: Santa Claus is Back in Town e Santa Bring My Baby Back (to Me). Un disco in perfetta atmosfera natalizia ma con l’inconfondibile marchio di fabbrica Elvis Presley!

Santa Claus is Back in Town – Elvis Presley

Rivoluzione rock and roll nella tradizione natalizia

Elvis produsse il mix perfetto tra ottime rivisitazioni dei classici (Silent Night e O Little Town of Bethlehem), il suo profondo amore per il gospel (Take my hand, Precious Lord) e il rock and roll leggero (vedi gli inediti). La sua versione di Blue Christmas, di Billy Hayes e Jay W. Johnson, ha reso il brano un classico delle festività (ed è attualmente al diciannovesimo posto della classifica Spotify delle 25 migliori canzoni di Natale di sempre).

Ma il Re era nato per rompere le regole e, per avere un’idea di quanto potesse essere rivoluzionario anche un suo disco di canzoni natalizie negli anni ’50 in America, basta considerare che l’autore di White Christmas, Irving Berling, rimase scandalizzato dalla versione che Elvis fece del brano, ritenendola oltraggiosa e cercando in tutti i modi di censurarla alla radio, cosa che gli riuscì in alcuni casi: addirittura qualche emittente censurò l’intero album! Nonostante questo, il disco vendette 20 milioni di copie ed è ad oggi considerato uno dei migliori album natalizi di sempre.

Got no sleigh with reindeer, no sack on my back
You’re gonna see me comin’ in a big black Cadillac
Whoa oh, it’s Christmas time pretty baby – Santa Claus Is Back In Town

Non ho una slitta con le renne, nessun sacco sulla spalla
mi vedrai arrivare in una grande Cadillac nera
Whoa, è Natale tesoro – Santa Claus is Back in Town

Per la serie “OK, questo sarà anche un album di canzoni di Natale, ma io rimango pur sempre il Re del Rock and Roll!”

Emanuela Cristo

seguici su:
twitter
instagram
facebook
Metropolitan Music
spotify

Back to top button