Motomondiale

Enea Bastianini vince la “corsa nella corsa” contro Jorge Martin

Un quarto posto può fare felice un pilota? Un quarto posto può essere una grande aspirazione in una stagione che ti ha visto, anche, vincere qualche gara? Sì, e questo Enea Bastianini lo sa benissimo. Arrivato a ridosso del terzo gradino del podio, la Bestia può comunque esultare: la sua Gresini Racing ha vinto la sfida contro la Pramac Racing di Jorge Martin. Due piloti Ducati nei diversi team satellite di Borgo Panigale. Qual è la vittoria più importante? Aver battuto il rivale principale per il sellino del team ufficiale del prossimo anno, quello da coprire al fianco di Francesco Bagniaia.

Enea Bastianini, la gara nella gara è tua!

Enea Bastianini (credit foto – Gresini Racing)

È venuto fuori un garone. Peccato per la toccata e per aver perso l’ala, perché mi ha fatto perdere un po’ di tempo. Ma poi sono riuscito a fare una bella parte centrale di gara e sul finale avevo qualcosina in più degli altri, quindi sono riuscito a finire quarto. È stato difficile gestire la moto in questa situazione, anche perché nel primo giro non mi ero accorto di aver perso l’ala. Mi sono toccato con Martin e Bezzecchi e ho visto volare via qualcosa, ma non avevo capito che fosse l’ala. Poi mi sono reso conto che la moto chiudeva un po’ nelle curve a sinistra, ma dopo due o tre giri sono riuscito ad adattarmi e a ritrovare il feeling. Chiaramente era più difficile rispetto ad avere entrambe le ali, ma non troppo“.

Qua sapevo di poter essere competitivo fin dall’inizio, ma sono rimasto un po’ intruppato e ho dovuto un po’ capire come sopperire a questo difetto. Poi ho fatto anche un po’ di battaglia con Binder e ci siamo dati fastidio. Spiace perché abbiamo sfiorato il podio e penso che oggi potevamo essere veloci fin dall’inizio. Battere Martin? È sicuramente un aiuto in più per far prendere la decisione a chi di dovere. Però, come ho già detto, io in entrambi i casi sono abbastanza tranquillo. Se in Austria sarà ancora così, non ci sarebbe un motivo per fare un’altra scelta, ma Jorge è comunque un pilota molto forte e sappiamo tutti il talento che ha. Entro Misano ci dovrebbero dire tutto e ci sarà la loro decisione finale“.

(Credit foto – Gresini Racing)

Seguici su Google News

Back to top button