L’NFL ha annunciato sabato di aver multato due giocatori dei Kansas City Chiefs per alcuni fatti accaduti durante il match contro i Texans.

Nel Divisional Round giocato la scorsa settimana, i Chiefs sono riusciti a battere i Texans con un punteggio di 51-31, riuscendo quindi a prendere parte per la seconda volta consecutiva all’AFC Championship.

Quello che non è sfuggito alla lega è stato il comportamento in campo di due giocatori: Damien Williams ed Eric Fisher.

In particolare, come riporta Heavy, Williams è stato multato per un totale di 10.527$ per aver avuto un comportamento scorretto nei confronti degli avversari.
Dopo aver messo a segno un touchdown, infatti, il running back ha intenzionalmente consegnato la palla ad un avversario, il quale ha provveduto poi a lanciarla via, evidentemente infastidito dal gesto.

Diverso, invece, il motivo per il quale l’NFL ha deciso di recapitare ad Eric Fisher una pesante sanzione di 14.037$.

Durante l’ultimo quarto del match, dopo il touchdown messo a segno dal tight end Blake Bell, Fisher ha voluto esultare allo stesso modo con cui era solito fare le sue apparizioni Stone Cold Steve Austin alla WWE.
Ovvero, ha afferrato due birre dagli spalti per poi versarsele addosso.

Il gesto non è passato inosservato nemmeno allo stesso Austin, che ha successivamente provveduto a condividere l’esultanza di Fisher sui propri social.

Anche i due fan ai quali l’offensive tackle ha sottratto le birre hanno avuto la loro ricompensa.
Sono stati infatti invitati dai Chiefs all’Arrowhead Stadium, dove hanno potuto incontrare lo stesso Fisher, ricevere due maglie autografate ed anche una vagonata di birre.

Ami il football e vorresti iniziare a scrivere degli articoli? Il nostro team è in costante ricerca di appassionati che hanno voglia di mettersi in gioco. Contattaci subito sulla nostra pagina Facebook ed entra a far parte del team di Metropolitan!

Leggi anche: Matt Rhule è il nuovo head coach dei Panthers

Foto in copertina: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA