Games

Escape Room – Il Gioco, le versioni per 2 giocatori

Escape Room – Ovviamente sto parlando dei giochi Made in Cranio Creations. La casa editrice milanese continua a rinnovarsi in tale ambito, proponendo versioni sempre più alternative. Vedi, infatti, anche il capitolo-puzzle.

Questa volta ci troviamo ad intavolare dei “dossier” adatti per 2 soli giocatori. Vi confesso che, in realtà, mi sono trovato bene a giocarle anche in gruppo.
Li ho chiamati dossier poiché il contenuto di ogni scatola presenta proprio dei “fagotti” di carta, contenenti tutto l’occorrente per vivere delle nuove immersive ed inquietanti avventure. La loro durata stimata è sempre di 1 ora circa, ad episodio.
Pensate che non è necessario l’utilizzo del Chrono Decoder. Basterà semplicemente scaricare l’omonima applicazione dallo store del vostro sistema operativo, sullo smartphone in vostro possesso. Idea molto comoda e carina; è presente anche una soundtrack diversa per ogni capitolo.

La Cranio ha deciso di puntare su un’uscita simultanea di due set, molto interessanti.
Eccoli nel dettaglio, di seguito.

Escape Room Horror – La Bambina & La Casa sul Lago

Avete letto bene, “Horror”. All’interno di questa piccola confezione quadrata, troverete ben 2 storie terrificanti. In verità, è presente anche una piccola sorpresa ovvero un’avventura introduttiva della durata circa di 15 minuti: Bloody Mary.

escape room
Avventure Horror – PHC: Emanuele Iuliano

In “La Bambina” siamo detective alla ricerca di un killer che, pare, stia emulando le gesta seriali del noto Becchino, da noi intrappolato circa 4 anni prima. La nostra indagine inizia a divenire più approfondita e personale, nel momento in cui nostro padre sparisce nelle stesse circostanze delle vittime del killer.
Ma, in tutto ciò…cosa c’entra la bambina? Sarà una delle vittime o dovremo salvare anche lei?
La difficoltà di questa avventura è tarata su 3 e mezzo.

La Casa sul Lago” non è certamente quella che abbiamo prenotato per le vacanze ma, forse, l’unico rifugio possibile durante una notte ricca di imprevisti. Il tutto comincia con l’automobile che ha deciso di non funzionare più e lasciarci in mezzo al nulla. L’unico supporto disponibile arriva da un benzinaio situato ad 1 chilometro di distanza. Nell’attesa che ripari l’auto, ci invita a trascorrere la notte insieme alla sua famiglia…nella loro casa sul lago, isolata da tutto e da tutti. Non vi ricorda la trama di vari film horror? Com’è che finivano?
La difficoltà di questa avventura è tarata su 4 e ci sta più che bene!

Escape Room – Prigione sull’Isola & Manicomio

La difficoltà di queste altre due Escape è decisamente inferiore rispetto a quelle precedentemente descritte, così come riportano anche i vari contatori sui lati delle scatole. Anche qui è presente un’avventura introduttiva di 15 minuti: “Rapito“.

In “La Prigione sull’Isola” ci troviamo nelle celle ad alta sorveglianza dello “Iudicium“, incastrati da una potente organizzazione per l’assassinio del presidente, 9 anni addietro.
Le nostre abilità da informatico pare servino al direttore della prigione, il quale ci fa scortare da 3 guardie nel suo ufficio. D’un tratto scoppia una rivolta nel nostro blocco e resta solamente Brent a farci da guardia. Pare sia giunto il momento di sopraffarlo e cogliere l’attimo. Ci riusciamo. Ora abbiamo soltanto un’ora per completare l’evasione. Difficoltà: 3.

escape room
Escape room per 2 giocatori – PHC: Emanuele Iuliano

La prigione non ci bastava, eccoci finiti anche al “Manicomio“. Questa volta, però, ci finiamo per scelta con lo scopo di salvare la nostra fidanzata: Diane. Tra le ultime lettere che ci ha inviato, fa notizia di un intervento di lobotomia che le verrà imposto di lì pochi giorni. Bisogna correre sul posto ed infiltrarsi. Sì, ma come? Fingendo un esaurimento nervoso, ovviamente.
Ci prendono sul serio ed ecco che veniamo rinchiusi…ad un tratto cominciamo a sentire grida e strani rumori. Sarebbe tutto normale, se il resto dell’edificio non fosse quasi completamente abbandonato. Tutto ciò è reale o stiamo diventando pazzi?
Difficoltà 3 e mezzo.

Escape Room 2 Giocatori – Considerazioni

Sostanzialmente, il metodo di gioco non è differente dalla versione base.
Sicuramente la specialità di questi capitoli è l’ergonomia, la quale probabilmente dà anche il sottotitolo “per 2 giocatori”. Perché, in effetti come ho anticipato all’inizio dell’articolo, nessuno ci vieta di giocarle anche in gruppi da 3 persone in su.
Tutto il materiale necessario è racchiuso in un pacchetto di fogli che, disposto ed aperto sul tavolo, resta comodo da consultare per l’appunto da 2 soli giocatori.
Ho percepito una difficoltà maggiore nella risoluzione degli enigmi di questi capitoli. A volte, dovuta anche alla non totale chiarezza nel convogliare le informazioni e le soluzioni raccolte, nelle chiavette da selezionare per passare allo step successivo.
Così come le 3 buste presenti nella versione base, anche in queste avventure dovremo superare 3 step per riuscire nella fuga.

L’ambientazione è decisamente l’arma vincente di questa tipologia di giochi, oltre alla varietà degli enigmi ed al costo contenuto per oltre 2 ore di divertimento, a scatola.
Nel caso doveste procurarvi entrambe le scatole, consiglio assolutamente di lasciare quelle horror per ultime. Un ulteriore suggerimento è quello di non intavolarle se la vostra materia grigia è agli sgoccioli, magari a causa di qualche german impegnativo giocato precedentemente.

Tenetevi lucidi, non ci vuole molto a finire in un manicomio…oppure ad essere incastrati e finire in prigione quando meno ve lo aspettate. In ogni caso, cominciate a correre o il Becchino vi acciufferà! Lì c’è una strana casa sul lago, sembra accogliente. Meglio sfruttarla per un riparo.

Via al timer!

Have a good game!

Seguici su:



Adv
Adv

Emanuele Iuliano

Napoletano all'anagrafe ma viaggiatore di innumerevoli mondi grazie alla sua fantasia. I boardgames si annoverano fra le sue più grandi passioni, insieme a quella per la scrittura. Dall'unione di queste, nasce la voglia di entrare a far parte del team di Metropolitan Magazine Italia, in particolare tra i folli Unicorni di InfoNerd.
Back to top button