Calcio

Euro 2020, Girone E: avanti Svezia e Spagna dopo una girandola d’emozioni

Adv

Euro 2020, il Girone E ha terminato tutte le sfide eleggendo le due qualificate, mentre la terza può sperare nel ripescaggio finendo nelle migliore tre che accederanno, comunque, agli ottavi di finale di questo Europeo itinerante. Le ultime partite, iniziate alle ore 18:00, hanno proposto Slovacchia-Spagna e Svezia-Polonia. Ecco cosa è successo in questi ultimi novanta minuti del raggruppamento nostrano ed i verdetti emessi.

Le gare delle ore 18:00

Spagna a valanga. La Nazionale di Luis Enrique si scrolla di dosso tutte le paure della vigilia e, dopo due pareggi consecutivi con Svezia e Polonia, vandalizza la povera Slovacchia grazie ad un ciclone pazzesco di reti. Termina 5-0 per gli iberici che passano in vantaggio con il goffo, a tratti incomprensibile, autogol di Dubravka e puntellano il risultato nel recupero di primo tempo con la rete di Laporte. Nella ripresa le reti di Sarabia, imprendibile per la difesa avversaria, Torres e l’autorete di Kucka regalano alle Furie Rosse la vittoria più larga di questo Euro 2020. Più equilibrato l’incontro di San Pietroburgo dei i gialli nordici e dei rossi dell’Est: doppietta di Forsberg pareggiata dalle due reti di Lewandowski, nel recupero è Claesson a regalare nuovamente il primato ai suoi.

Euro 2020, Girone E: i verdetti

La Svezia nel recupero contro la compagine di Sousa prende il primato del raggruppamento E. La Spagna, invece, deve accontentarsi della posizione d’argento dopo aver cullato fino alla fine il clamoroso colpaccio da primo posto. La Slovacchia e la Polonia eliminate dalla contesa.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv
Adv
Back to top button