Calcio

Euro 2020, la caduta dei campioni

I quarti di finale dell’Europeo hanno sentenziato, senza possibilità di appello, l’uscita di scena del Portogallo campione in carica e della Francia campione del mondo. Due addii difficili da assorbire per due Nazioni che, ai nastri di partenza, speravano di arrivare fino in fondo in questa rappresentativa: se i lusitani maledicono l’incrocio con l’ottimo Belgio, i transalpini si leccano le ferite dopo esser stati eliminati ai rigori da una Svizzera che è riuscita, addirittura, a recuperare il doppio gol di svantaggio. Euro 2020 ha mandato in onda la caduta dei campioni. Chi sarà incoronato al posto di Cristiano Ronaldo a fine torneo?

Euro 2020, la caduta dei campioni: due destini incrociati dall’inizio

I regnanti sono morti, lunga vita ai regnati“. Il coro che si leva dalle superstiti di Euro 2020 è il medesimo e squarcia tantissimi pronostici. Portogallo e Francia, le due Nazionali legate da un filo diretto impossibile da non notare, sono uscite a braccetto. Ritrovatesi di fronte nella fase a gironi nel raggruppamento di ferro completato da Germania e dalla sorprendente Ungheria, entrambe le compagini erano riuscite a staccare il pass per gli ottavi di finale della competizione continentale dedicate alle migliori nazionali del Vecchio Continente. I sorteggi del tabellone avevano accoppiato i lusitani campioni in carica con il Belgio di Romelu Lukaku e Kevin De Bruyne, mentre i campioni del mondo erano stati messi di fronte, in un ottavo sulla carta semplice, contro la Svizzera.

Il Portogallo ha maledetto la sfortuna: la rete di Hazard, su incertezza di Rui Patricio, ha decretato la vittoria del Belgio, a nulla è servito il forcing del secondo tempo di Cristiano Ronaldo e compagni che hanno prodotto diverse palle gol (ed un palo) non concretizzate. È andata peggio alla Francia: Didier Deschamps è andato sotto, ha tirato un sospiro di sollievo sul rigore neutralizzato da Lloris per poi prendere il largo con un 3-1 che sembrava mortifero. Tutto perfetto fino a dieci minuti dalla fine. Poi è uscita la Svizzera che ha riportato sul 3-3 il punteggio, ha resistito alla sfuriata francese nei supplementari e ha vinto ai rigori. Gli ottavi di finale di Euro 2020 hanno decretato la caduta dei campioni. È attesa, ormai questione di giorni, per incoronare il successore dei portoghesi. Il trono è vacante: chi ci si accomoderà?

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto: Facebook

Adv
Adv
Adv
Back to top button