Calcio

Euro 2020, Turchia-Galles 0-2: Ramsey-Roberts proiettano in alto i dragoni

È il Galles ad uscire vincitore da questa sfida importantissima nel Gruppo A dell’Italia. Le reti di Ramsey e Roberts, un goal per tempo, hanno portato i dragoni a quota 4 punti lasciando la Turchia a quota 0. Una posizione che mette nei guai la Nazionale turca. Ecco la cronaca di Turchia-Galles.

Turchia-Galles, primo tempo: Ramsey-goal dopo tre tentativi

La gara, fondamentale per entrambe le compagini chiamate in causa, parte con il botto: al 6′ gran pallone in verticale di Bale per il taglio perfetto di Ramsey che si libera di Soyuncu ma trova la risposta di Cakir sul primo palo che salva il risultato. La Turchia, che ha perso nettamente nell’esordio contro l’Italia, risponde immediatamente con il capitano Yilmaz che, al 9′, spaventa la difesa gallese: Under sfrutta una punizione battuta rapidamente per mettere il pallone al centro, il campione di Francia con il Lille si coordina ma il tiro fischia di poco fuori. La partita è aperta e raramente conosce pause: al 13′ Moore svetta di testa, ma il pallone non centra i tre pali Ottomani; sull’azione successiva è ancora il calciatore turco della Roma a suonare la carica per i suoi girandosi, fulmineamente, dal limite dell’area. Tiro centrale che non spaventa l’estremo difensore britannico.

Al 24′ colossale palla goal per il Galles, ancora con Ramsey protagonista: lo juventino, imbeccato magnificamente dal filtrante di Bale, calcia altissima davanti a Cakir. La risposta, in una partita che vive di continui cambi di fronte, arriva dal solito Yilmaz che sfrutta ancora il colpo di testa per impensierire la retroguardia dei dragoni, il tentativo si perde sul fondo. Al 42′ i britannici colgono i frutti di un ottimo primo tempo: Ramsey, al terzo tentativo, riesce a siglare la rete del vantaggio gallese battendo Cakir in uscita con un tocco delizioso. Il merito della rete, però, è da attribuire soprattutto a Bale che, dal nulla, ha inventato un assist pregevole che ha mandato in porta, in solitaria, il compagno di Nazionale.

La ripresa: l’errore dal dischetto di Bale e goal nel finale di Roberts

Nel secondo tempo, complice il risultato, è la Turchia che parte forte: al 47′ Under non riesce a correggere in rete il cross di Meras. Pronta risposta al 53′ del Galles con Bale che scarica di sinistro dalla distanza ma non inquadra la porta avversaria. Al 54′ è Yilamz a sprecare la palla del possibile pareggio: il capitano turco calcia sopra la traversa dopo l’ottimo invito di testa di Ayhan. La partita non conosce pause, con entrambe le squadre in cerca di un goal. Al 58′ Ramsey tenta di segnare un altro goal, ma Cakir si oppone con il corpo. Due minuti dopo, Bale si procura e poi sbaglia, calciando altissimo, il calcio di rigore che, con assoluta probabilità, avrebbe ucciso Turchia-Galles.

Il rigore sbagliato dall’asso gallese ha il merito di rimettere, quasi magicamente, in partita la compagine turca che, dopo aver scampato il pericolo, cerca di riversarsi in attacco per reperire almeno il punto del pari. Gli attacchi degli avanti della Turchia, seppur furiosi, si perdono negli ultimi passaggi vanificando una buona costruzione del gioco dalla trequarti in giù. Male di cui non soffre il Galles che sfrutta, alla perfezione, il magico asse Ramsey-Bale: stavolta è lo juventino che inventa per l’ex Tottenham che schiaccia di testa trovando l’opposizione di Cakir. Al 87′ Ward blinda il risultato volando sull’imperioso stacco di testa di Demiral che aveva eluso la guardia della difesa avversaria. Il Galles, assorbito lo spavento, chiude la gara nel finale: è ancora Bale in versione assist-man a fare tutto, il gallese recapita sul piede di Roberts il più facile dei tap-in per il 2-0 finale. Turchia praticamente fuori.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv
Back to top button