EV | Audi si unisce a Daimler e BMW per la guida autonoma

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Ci sono delle situazioni dove anche i rivali più storici ed impensabili si trovano a collaborare. Per la mobilità futura, Audi ha deciso di unirsi a Daimler e BMW con lo scopo di sviluppare insieme la guida autonoma.

Audi Daimler BMW guida autonoma – Il settimanale tedesco Wirtschaftswoche riporta ufficialmente l’ingresso di Audi nella partnership nata nel mese di marzo tra Daimler e BMW per lo sviluppo della guida autonoma. Il sodalizio verrà ufficializzato da parte delle tre case automobilistiche tra poche settimane al Salone dell’Auto di Francoforte. Wirtschaftswoche ha aggiunto che questo accordo non andrà in alcun modo ad intaccare l’accordo tra Volkswagen e Ford nel campo della guida autonoma.

Trova così ulteriore conferma la teoria di Sergio Marchionne, lanciata qualche anno fa. Il compianto amministratore delegato di FCA sosteneva che nel settore automotive le alleanze sarebbero state sempre più frequenti per affrontare in modo efficiente sotto un profilo patrimoniale l’avvento delle nuove tecnologie.

Audi Daimler BMW guida autonoma – Un’alleanza destinata a durare

L’alleanza tra Daimler e BMW per lo sviluppo della guida autonoma è cominciata nel marzo scorso. L’obiettivo dichiarato di Daimler e BMW era di accelerare lo sviluppo di nuove tecnologie per la guida assistita e la guida autonoma. Lo scorso mese, i due colossi dell’automotive tedesco hanno allargato la collaborazione anche per tecnologie da applicare al parcheggio dei veicoli (in collaborazione con Bosch) ed alla guida in autostrada.

Audi Daimler BMW guida autonoma Dieter Zetsche Mercedes-Benz
Dieter Zetsche, ex CEO di Daimler AG durante la presentazione dell’accordo tra Daimler e BMW a marzo – Photo Credit: Reuters UK

“E’ il momento di investire fortemente sulla tecnologia e di determinare degli standard già al secondo livello, non solamente al quarto. Non vogliamo sprecare risorse. Daimler ha cominciato prima a lavorare sulla guida autonoma. Hanno investito molto in questo campo; certamente la cooperazione trarrà dei benefici da questo”Klaus Froehlich, membro del consiglio di amministrazione di BMW

La casa madre del marchio Mercedes-Benz e BMW avevano inzialmente puntato allo sviluppo di alcune tecnologie per la guida autonoma di sencondo livello. Successivamente, gli sviluppi hanno riguardato anche la guida automatizzata di quarto livello SAE. L’aspetto fondamentale è legato sia all’iniziale scelta di creare questa collaborazione che alla scelta di includere Audi nel progetto.

Audi Daimler BMW guida autonoma
BMW e Daimler – Photo Credit: Automoto.it

L’aggiunta della casa dei Quattro Anelli garantirà una maggiore spinta alla ricerca tecnologica. Contemporaneamente al maggiore know-how a disposizione, sarà possibile ottenere maggiori economie di scala per per tutti e tre i costruttori. Questo garantirebbe la disponibilità di maggiori risorse finanziarie da investire, insieme ad una maggiore velocità del ritorno dall’investimento.

“La guida autonoma è una delle tendenze più rivoluzionarie per noi al momento. Il gruppo sta lavorando sul dossier molto duramente per compiere progressi significativi nel migliorare le prestazioni di questa tecnologia e portarla in sicurezza sulla strada”Ola Känellius, membro del consiglio di gestione di Daimler e responsabile dello sviluppo di Mercedes-Benz

SEGUICI SU: